fbpx

Inter-Roma 1-2: Mourinho vince nella “sua” Milano e inguaia Inzaghi

Roma Foto di Matteo Bazzi / Ansa

L’Inter perde ancora: a San Siro passa la Roma dell’amato ex Mourinho, per i fratelli Inzaghi non è proprio giornata

Non è giornata per gli Inzaghi, dai, mettiamola così. Ma, se per Pippo non c’è alcun dramma, per il fratello Simone la situazione si fa pesante. E non poco. L’Inter perde, per la terza volta nelle ultime cinque gare, e sprofonda al settimo posto. Questa volta lo stop è casalingo, a San Siro, la “casa” che fu dell’amato ex Mourinho e che oggi sbanca con la sua Roma: a Milano finisce 1-2, in rimonta.

E pensare che l’Inter non demerita, anzi. C’è il gol dell’ex Dzeko in avvio, ma il Var annulla per leggero fuorigioco, e poi il vantaggio – questa volta regolare – di Dimarco, che completa il magic-moment della settimana dopo il primo gol in azzurro in Ungheria. Sembrano in gestione, i nerazzurri, ma poi scende in campo lui, l’uomo del momento: Paulo Dybala. Contropiede, super-assist di Spinazzola e colpo al volo della Joya, con complicità di Handanovic. Anche la prima parte della ripresa è di marca locale. Il gol dell’Inter sembra poter arrivare da un momento all’altro (c’è anche la traversa di Calhanoglu su punizione), ma invece arriva quello della Roma, che approfitta delle amnesie difensive avversarie e della “specialità della casa, i piazzati. Su uno di questi spunta Smalling che di testa fa 1-2. E finisce così.