fbpx

50° Bronzi di Riace, giornata storica per Reggio Calabria. Princi: “li porteremo da Cannes a Berlino” | FOTO e VIDEO

/

Il convegno “Bronzi50 – 1972-2022” in diretta: a Roma la presentazione del programma di celebrazioni per il 50° anniversario delle due statue simbolo di Reggio Calabria

In un’Aula gremita, alla Camera dei Deputati a Roma, ha preso il via il convegno sul programma di iniziative per il 50° anniversario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace con un video emozionale incentrato sulle bellezze architettoniche, culturali e paesaggistiche di terra calabra. Ricorrente, ovviamente, l’immagine dei due guerrieri simbolo della storia della Magna Grecia e quindi delle nostre origini. Oltre 150 persone le persone presenti in sala. Al tavolo dei lavori il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, il Presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, ed il Vicepresidente Giusi Princi, il Presidente del Consiglio regionale della Calabria, Filippo Mancuso, il Sindaco f.f. del Comune di Reggio Calabria, Paolo Brunetti, il Sindaco f.f. della Città metropolitana di Reggio Calabria, Carmelo Versace. Modera il giornalista Francesco Verderami.

50° Bronzi, Occhiuto: “l’auspicio è che queste celebrazioni rappresentino un cambio di passo”

Apre la conferenza il moderatore Verderami, giornalista reggino di Corriere della Sera che passa la palla per primo al Governatore Occhiuto: “oggi festeggiamo i cinquant’anni dal ritrovamento dei Bronzi di Riace e l’auspicio è che questi festeggiamenti rappresentino un cambio di passo nella valorizzazione di questo straordinario attrattore culturale, non soltanto per la Calabria ma per tutto il Paese. Per questo sono particolarmente felice della presenza del ministro Franceschini e di tutte le istituzioni coinvolte. Oggi la Calabria si presenta mostrando al Paese anche quello che a volte il Paese non conosce. Non è il caso dei Bronzi, perché sono conosciuti in tutto il mondo, ma questi due guerrieri dovrebbero essere il veicolo per far conoscere al resto del Paese tutte le altre opportunità, dal punto di vista culturale, che la Calabria offre. Appena insediatomi ho tenuto a modificare la struttura della Regione, cambiando Dipartimento della Cultura in Dipartimento degli Attrattori culturali, perché la cultura non deve essere solo sedimentazione della storia, ma deve saper essere anche un attrattore di sviluppo. E la Calabria ha straordinari attrattori culturali di sviluppo. I Bronzi ne sono un esempio eccellente. La nostra Regione è spesso conosciuta soltanto per i suoi straordinari paesaggi, per la montagna, per il mare, per i borghi; il resto del Paese non sa, invece, quante ricchezze siano custodite in Calabria, che è la terra della Magna Graecia, la terra che custodisce la memoria di un uomo conosciuto da tutti, anche dai bambini, se non altro perché ha legato il suo nome a un famoso teorema: Pitagora. Una terra ricca di opportunità che in questi 50 anni la stessa Calabria ha saputo forse poco valorizzare, e di cui anche il Paese si è accorto troppo poco. Per questo sono felice che si riesca oggi, con l’autorevole presenza del ministro della Cultura, a presentare al Paese la ricchezza della Calabria. Da qui ripartiamo, con un cambio di passo, sommando alla nostra volontà e alla nostra determinazione la forza dirompente di due straordinari guerrieri come i Bronzi di Riace”.

50° Bronzi, Brunetti: “giornata fantastica, Reggio Calabria è la città più bella del mondo. Invito Franceschini a venire”

Si passa poi al Sindaco f.f. Brunetti: “è una giornata fantastica e siamo contenti di essere qui. Rivolgo l’invito al Ministro Franceschini di venire a Reggio, per far sentire ancora di più la vicinanza. Presidente, noi ci siamo, ci siamo stati prima e ci siamo ancora”, ha detto Brunetti rivolgendosi ad Occhiuto. “Per troppo tempo abbiamo avuto paura di farci scoprire al mondo, per la nostra testa dura che ci porta ad essere presuntuosi. Essere ostinati però, in questo caso, è occasione utile per far capire ciò che la nostra terra rappresenta, perché per me Reggio Calabria è la città più bella del mondo. Perdonatemi, ma a me piace vantare la mia terra. Reggio è una di quelle città in cui vai a sciare in Aspromonte guardando lo Stretto di Messina e non so in quante altre città è possibile tutto ciò. Non ci sono solo i Bronzi, però, questo deve essere solo il veicolo, il volano, per far scoprire tutto ciò che di bello c’è in Calabria, a partire dagli aspetti culinari e turistici”.

50° Bronzi, Versace: “se riparte la Calabria riparte tutto il paese”

E’ il momento del Sindaco Metropolitano Versace: “oggi si vuole lanciare un messaggio di discontinuità rispetto al passato. Ringrazio Occhiuto per aver chiesto la presenza di tutte le istituzioni. E’ bello dire che la Calabria è una. Prima il Sindaco parlava di testardaggine ed è vero, proveremo ad esserlo ancor di più perché se riparte anche la Calabria riparte tutto il paese. Non mancano tutte le risorse che stanno arrivando nei nostri territori e questa può essere l’ultima occasione per rilanciare un territorio che per troppo tempo è stato dimenticato”.

50° Bronzi, Mancuso: “la Calabria si propone come il vero ponte di collegamento dell’Area Mediterranea sia sull’Africa che sull’Asia”

Prende la parola ora Filippo Mancuso, Presidente del Consiglio Regionale: “sono contento di parlare qui della Calabria. Questo evento può essere una fortunata coincidenza per dare importanza e visibilità alla Regione. Non sono soltanto i Bronzi o la caratteristica culturale che va evidenziata, ma la Calabria si propone come il vero ponte di collegamento dell’Area Mediterranea sia sull’Africa che sull’Asia. Qui si chiede la sinergia tra tutti gli enti locali e le istituzioni nazionali. E’ questo che chiediamo e che vogliamo”.

50° Bronzi, Giusi Princi illustra il programma: dai “cubo stage” al docu-film

Dopo un breve video illustrativo, è il momento della Vice Presidente Giusi Princi, che illustra il programma di iniziative: “grazie a tutti e al Presidente Occhiuto per la fiducia dimostratami nell’organizzare queste iniziative. Vogliamo una Calabria che raggiunga i giovani e tutto il mondo, attraverso questo simbolo. Il nostro progetto vuole essere moderno e digitale. E partiamo dalle illustrazioni artistiche, installazioni che rappresentano città come Roma, Milano e Reggio Calabria. Poi ripartiranno alla volta dell’Europa perché l’obiettivo è promuovere i Bronzi nel 2023 nell’ambito di prestigiosi internazionali, tra cui Festival di Cannes, di Berlino e non solo. Sono dei “cubo-stage” che rappresentano la Magna Grecia. Poi anche spazi immersivi digitali, tecnologie che permetteranno di riprodurre l’arte, la bellezza e la cultura della nostra terra, con il Ministero di Cultura e Turismo. Interesseranno le grandi capitali europee. E ancora un docu-film con Fondazione Calabria Film Commission. Poi Ossi di Seppia, puntata Rai con protagonista Swamy Rotolo. E ancora una Rassegna Teatrale e la promozione di pacchetti turistici. Poi una mostra all’aperto sarà protagonista sul Corso di Reggio Calabria, ci sarà anche una riproduzione video-mapping al Museo e una Notte Bianca prevista per il 16 agosto, giornata dell’anniversario”.

“Cannes, Berlino, Roma, Milano, e tante altre tappe. Racconteremo la Calabria contemporanea con una ricca progettualità digitale, a partire dai già annunciati ‘cubotti’. Iniziativa meglio definita in conferenza stampa come “Cubo Stage”, installazione artistica a forma di cubo di 4 metri per lato, con proiezioni video, animazioni e suggestioni visive accompagnate da musica originale; ricostruzione creativa del concetto di Magna Grecia nell’oggi – che “debutterà” nei prossimi mesi in un tour europeo in alcune delle maggiori città e che rappresenterà poi la Calabria e i bronzi in un viaggio all’interno di contenitori culturali e festival tra i più rinomati al mondo”.

Qui di seguito il programma completo e nel dettaglio e le parole del Ministro Franceschini.

I Bronzi di Riace in giro per il mondo senza muoversi da Reggio: un film Palomar, una Notte Bianca e due anni di grandi celebrazioni all’insegna della Magna Grecia | DETTAGLI

Ministro Franceschini: “Bronzi devono diventare simbolo del paese. Se un turista non li visita non ha visto l’Italia”

50° Bronzi, Carè (Pd): “i Bronzi diventino investimento per il Paese”

“Ho partecipato insieme al Ministro Dario Franceschini all’incontro a Montecitorio in occasione della presentazione delle iniziative legate al cinquantesimo anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace. Concordo con il Ministro sul fatto che debbano diventare sempre di più il simbolo di tutta l’Italia. Nessuno ha i Bronzi di Riace e per questo motivo sono e devono essere un investimento del Paese. Le attività di promozione territoriale e di programmazione congiunta testimoniano un impegno comune tra enti e associazioni, e un obiettivo ambizioso centrato da parte delle istituzioni per unire gli sforzi per moltiplicare i risultati sul territorio. La mia terra è bellissima, piena di ricchezza, sono orgoglioso che si parli di quanta bellezza e cultura ci sia in Calabria”. Così Nicola Carè, deputato del Pd residente a Sydney e nato in Calabria.

Convegno “Bronzi 50”, l’intervento del Governatore Occhiuto | VIDEO

Convegno “Bronzi50”, i momenti salienti all’interno della Camera | VIDEO

50° Bronzi a Roma, l’intervento di Giusi Princi | VIDEO

50° Bronzi a Roma, l’intervento del Prof Poletti | VIDEO

50° Bronzi a Roma, Occhiuto: “Calabria opportunità per l’Italia” | VIDEO