fbpx

Serie A, i pronostici per il nuovo campionato e la griglia di partenza

serie a

Mi chiamo Vincenzo, ho 8 anni ed il calcio è la mia passione. Nel corso di questa estate ho seguito prima con apprensione e poi con gioia le vicende della nostra Reggina, della quale sono tifoso e che ho seguito alcune volte allo stadio anche quest’anno. E’ molto difficile prevedere la classifica finale della serie B quest’anno, ma spero vivamente che la Reggina possa raggiungere almeno i play off.

Ho seguito però con molto interesse le vicende del calciomercato delle squadre di serie A, che ha portato alcune squadre a rafforzarsi, altre ad indebolirsi.

Vorrei quindi fare un pronostico di quale sarà la classifica finale del campionato di serie A.

  • 20° CREMONESE: la squadra a mio parere non si è rafforzata nei vari reparti, e disputerà un campionato con giocatori non di livello;
  • 19° LECCE: ha ceduto i vari Gabriel, Mayer e Coda, cioè l’ossatura della squadra che lo scorso anno ha vinto il campionato cadetto, non sostituendoli adeguatamente;
  • 18° SPEZIA: è destinata a lottare per non retrocedere, ma quest’anno la concorrenza sarà più ampia e con squadre strutturate meglio;
  • 17° EMPOLI: ha ceduto giocatori importanti (Andreazzoli, Pinamonti, Viti) e dovrà lottare per salvarsi;
  • 16° SALERNITANA: lotterà per salvarsi, ma l’esperienza dello scorso anno potrà portarla a non commettere gli stessi errori;
  • 15° SAMPDORIA: possiede calciatori di categoria, ma dovrà lavorare molto visto anche il gioco espresso nella gara di Coppa Italia contro la Reggina;
  • 14° BOLOGNA: squadra di metà classifica, ma non avrà problemi a salvarsi;
  • 13° UDINESE: il nuovo allenatore Sottil ha fatto bene ad Ascoli e conosce l’ambiente, avendoci giocato in passato, vale quanto detto per il Bologna;
  • 12° MONZA: ha fatto un mercato importante e di qualità, ed anche se è una debuttante, ha alle spalle una dirigenza esperta;
  • 11° SASSUOLO: la cessione di Scamacca potrebbe farsi sentire, ma ha dimostrato negli anni di poter sostituire adeguatamente ogni uscita con giovani di valore;
  • 10° TORINO: la probabile cessione di Belotti potrebbe creare problemi in attacco, ma l’allenatore Juric è una garanzia;
  • 9° VERONA: squadra solida che metterà i bastoni tra le ruote alle grandi;
  • 8° ATALANTA: probabilmente lo scorso anno si è concluso un ciclo e non ripeterà le straordinarie prestazioni delle stagioni precedenti;
  • 7° FIORENTINA: buon mercato, non avrà difficoltà a raggiungere nuovamente l’Europa;
  • 6° LAZIO: è riuscita a trattenere Milinkovic, che è una garanzia, ma non ha le potenzialità per giocarsi un posto in Champions League;
  • 5° NAPOLI: mercato scadente, fatto di cessioni importanti (Insigne, Mertens, Koulibaly) e pochi innesti di valore;
  • 4° MILAN: difficile ripetere l’exploit dello scorso anno, frutto anche di errori commessi dalle dirette concorrenti;
  • 3° INTER: l’arrivo di Lukaku ha rinforzato l’attacco, ma rimane debole nel reparto difensivo;
  • 2° JUVENTUS: l’assenza di Dybala si farà sentire, non mi convince molto il ritorno di Pogba, tra l’altro infortunato assieme a McKennie;
  • 1° ROMA: mercato importante, la società ha investito con gli acquisti di Dybala, Matic e Wjnaldum e per me ha buone probabilità di raggiungere la vittoria finale.

Vincenzo Caridi