fbpx

Messina, Musumeci: “a Limina mettiamo in sicurezza contrada Fornace dalle frane”

contrada fornace limina

Tra le misure individuate, la costruzione di muri di sostegno e palificate, ma anche opere di regimentazione in grado di garantire un corretto deflusso delle acque piovane

Il progetto esecutivo era stato consegnato alla fine del 2020, poi l’attesa delle somme necessarie per i lavori a monte del centro abitato di Limina, in provincia di Messina. In queste ore, ecco l’ufficialità dello stanziamento dei fondi. Lo ha fatto sapere il presidente della Regione Nello Musumeci, alla guida della Struttura per il contrasto del dissesto idrogeologico nell’Isola. “A disposizione – spiega il governatore – oltre settecentomila euro per questo importante intervento di messa in sicurezza. Un altro tassello che si aggiunge a tutti gli altri, un altro risultato degno di nota, a conferma che la Sicilia, nella tutela e riqualificazione del territorio, è la prima regione in Italia per somme erogate”. Tra le misure individuate, la costruzione di muri di sostegno e palificate, ma anche opere di regimentazione in grado di garantire un corretto deflusso delle acque piovane.

Si può quindi iniziare a vedere la luce in fondo al tunnel per un’opera attesa da oltre quindici anni e che dovrà restituire la piena e sicura fruibilità di contrada Fornace. Quel versante a monte del centro abitato, infatti, è considerato codice di rischio altissimo (R4) e particolarmente soggetto a movimenti franosi. I danni causati alla SP 12 sono ancora ben visibili tra avvallamenti, lesioni nella pavimentazione, muri di contenimento pronti a cedere ed una carreggiata più ristretta rispetto al previsto, ma finalmente i lavori saranno presto cantierabili.