fbpx

Elezioni Regionali, al teatro Golden la convention di Sicilia Vera. Cateno De Luca: “chi vuol cambiare voti per noi” | FOTO

/

Palermo, al teatro Golden la convention di Sicilia Vera. Cateno De Luca: “oggi siamo l’unica scelta che il popolo siciliano può fare se vuole contribuire al cambiamento”

Si è svolta al teatro Golden di Palermo la Convention di Sicilia Vera per illustrare il progetto politico di Cateno De Luca e presentare i primi candidati al Parlamento siciliano per le province di Palermo, Trapani e Agrigento. L’appuntamento di oggi segue di poche settimane quello di Catania e rappresenta la seconda importante tappa nel percorso che il candidato alla presidenza della Regione Cateno De Luca ha già intrapreso alla conquista di Palazzo d’Orléans. Un percorso che lo ha portato in questi mesi a girare la Sicilia per incontrare quanti hanno manifestato la volontà di sostenerlo. Oggi Sicilia Vera ha presentato non soltanto i candidati e le candidate al parlamento Siciliano, ma ha fatto un passo in più presentando già il primo componente della giunta di Governo che sosterrà Cateno De Luca Sindaco di Sicilia. Si tratta dell’ingegnere Achille Furioso, presidente dell’ordine degli ingegneri di Agrigento.

“Una scelta, ha spiegato il candidato alla presidenza della Regione Cateno De Luca, che punta alla competenza. Siamo sicuri che Achille Furioso assessore regionale con delega alle infrastrutture potrà dare quelle risposte concrete che il territorio aspetta, ad iniziare da Agrigento che oggi ha una rete di collegamento pietosa.” Per la città di Palermo sono state presentate le due candidature simbolo, quella di Ismaele La Vardera, già nominato portavoce del movimento e dell’imprenditore di Casteldaccia Giancarlo Calì, simbolo con la sua storia della lotta alla mafia. Per la provincia di Trapani il candidato è Daniele Mangiaracina, Campobello di Mazara. Per la provincia di Agrigento Salvatore Monte, già assessore e consigliere del comune di Sciacca. Nel corso della Convention è stata poi ufficializzata l’adesione al movimento e la candidatura al parlamento siciliano della sindaca di Valguarnera Caropepe Francesca Draià.

Alla manifestazione di stamattina presenti anche i candidati sindaco di Palermo l’on. Francesco Cascio e l’on. Totò Lentini che hanno portato il loro saluto al popolo di Sicilia Vera esprimendo parole di apprezzamento nei confronti di Cateno De Luca e del percorso del movimento. Nel ringraziare i candidati sindaco per la loro presenza Ismaele La Vardera ha ricordato la sua candidatura di 5 anni fa: ” A Francesco Cascio, Totò Lentini e anche a quelli che non sono presenti nonostante l’invito, dico che l’unico accordo che faremo è sui programmi, sulle idee per Cambiare Palermo, non vogliamo far parte di alcun partito. Dateci delle idee su Palermo e le valuteremo. Siamo gli unici, ha proseguito La Vardera, ad aver detto no al voto di sistema, al voto strutturato, no a Cuffaro no a Miccichè. La gente è stanca dei partiti, noi crediamo alla forza delle idee.”

Atteso l’intervento del sindaco di Sicilia Cateno De Luca che ha ribadito ancora una volta la forza di Sicilia Vera: agire alla luce del sole. “Chi non sfida il sistema alla luce del sole, ha affermato De Luca acclamato dalla platea, non è degno di stare con noi in Sicilia Vera. La nostra forza, ha proseguito De Luca, risiede nel passato. Il presente si può provare anche improvvisando a riscriverlo, il futuro qualcuno può anche ipotecarlo, ma il passato non si può cambiare, su quello non si può barare. Il nostro passato racconta una storia fatta di scelte dettate dalla voglia di cambiare questa terra.”

Nel suo intervento il leader di Sicilia Vera Cateno De Luca ha parlato dei risultati raggiunti a Messina partendo dal più significativo: il risanamento, simbolo della politica del fare. E poi i cinque punti che rappresenteranno il cuore del programma che giorno dopo giorno si andrà definendo con il confronto e la collaborazione di chi vive il territorio. Abolire il pizzo legalizzato imposto dall’utilizzo politico – mafioso della struttura burocratica regionale;  Risanare i bilanci della regione, delle partecipate e degli enti territoriali con un piano regionale di riequilibrio economico finanziario pluriennale previa operazione verità dei conti pubblici; Semplificare e Decentrare al territorio la gestione burocratica valorizzando le autonomie locali ed i corpi intermedi con una norma regionale di intangibilità economico finanziaria; Attuare lo statuto di autonomia rilanciando sul fronte meridionalista in ambito europeo per trasformare l’insularità in punto di forza; Conquistare la normalità infrastrutturale e l’autosufficienza pubblica della gestione delle risorse naturali e dei servizi pubblici essenziali.

“Oggi, ha affermato Cateno De Luca, sebbene certi sondaggi non siano stati commissionati da noi, ma forse da chi vuole sostenere che Musumeci non è un candidato da scartare a priori, Sicilia Vera è in costante crescita malgrado non sia ancora strutturata su tutta l’isola ed abbia iniziato solo da qualche settimana la sua attività in vista delle prossime elezioni regionali. Oggi, ha concluso Cateno De Luca, Sicilia Vera è una realtà e rappresenta l’unica vera alternativa alla banda bassotti della politica. Il prossimo appuntamento per il popolo di Sicilia Vera è giovedì 9 giugno ore 19:00 in piazza Duomo per sostenere il candidato a sindaco di Messina Federico Basile”.