fbpx

Brescia-Reggina 0-2, le pagelle di StrettoWeb: il centrocampo guida, Menez rifinisce. Fifa? No, realtà!

E' appena terminato il match del Rigamonti tra Brescia e Reggina: come di consueto, al triplice fischio, le pagelle della nostra redazione

Reggina-Palermo Menez esultanza gol Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

0-2, stradominando, a Brescia, dove il Brescia non perdeva da un anno esatto. E la Reggina vola, meritatamente, andando a +6 sul terzo posto. Fabbian-Menez nel primo quarto d’ora e vittoria preziosa, con rincorsa verso il primo posto. Il pomeriggio di oggi è bellissimo e forse anche spartiacque, in attesa di un altro match da capogiro, quello del Granillo di giovedì 8 proprio contro la capolista Frosinone. Queste le nostre pagelle.

Colombi 6 – Torna titolare, viene chiamato in causa solo due volte – su Ndoj e Bianchi – e risponde presente.

Pierozzi 7 – Solita grande prestazione di corsa e sostanza, prezioso in fase di spinta in avvio e altrettanto prezioso in fase di contenimento quando c’è da gestire.

Camporese 7.5 – Non rischia nulla, come la difesa di oggi. E’ perfetto, legge ottimamente ogni situazione e fa a sportellate contro due attaccanti fisici, che però non la vedono.

Gagliolo 7.5 – Idem come sopra. Difesa oggi impeccabile. Se in casa della terza non rischi nulla e domini, beh, cosa dire…

Di Chiara 7 – Non sbaglia nulla, né in fase di spinta in avvio e né dopo quando c’è da gestire.

Fabbian 8 – Torna al gol e lo fa alla grande: “servitemi, che ci sono io di testa”. E’ il gol alla sua maniera, è il gol alla Inzaghi, è il gol più pesante. E poi serve Menez di testa con un filtrante pazzesco.

Majer 7.5 – Wow. Il giocatore probabilmente più importante della squadra, l’ago della bilancia nelle due fasi, nonché uno dei centrocampisti più forti dell’intera categoria. Sa sempre quando accelerare e quando frenare, è sempre in ogni zona del campo, chiude dove i compagni lasciano scoperto, poi si butta in fase di impostazione.

Hernani 8 – Non segno? Sì, ma faccio segnare. La mette col contagiri per Fabbian, poi in mezzo fa un po’ quello che vuole. I compagni lo cercano e lui, col pallone, ha la consapevolezza dei grandi. Fifa? No, realtà.

Canotto 7 – Anche lui non segna ma fa spettacolo e sfiora più volte il gol.

Ménez 8 – Una delle migliori prestazioni da quando è in amaranto, uno spettacolo per gli occhi. Un gol da bomber, lui che bomber non è, oltre a una marea di grandi giocate di fino, di prima, nonché tanti importanti recuperi in zona di ripiego.

Rivas 6.5 – In quel primo quarto d’ora micidiale, entra in ogni azione, poi gestisce e prova a pungere in velocità.

dal 70′ Gori s.v.

dal 70′ Cicerelli s.v.

dal 74′ Cionek s.v.

dall’86’ – Liotti s.v.

dall’86’ Giraudo s.v.

All, Inzaghi 8 – “Inzaghi è bravo con gli spazi aperti“, aveva detto Clotet. Eppure oggi la Reggina non approfitta di alcuno spazio, perché decide di “distruggere” il Brescia sin dal primo secondo. Tramortita dopo un quarto d’ora, poi la gestisce alla grande. Sempre più… chapeau!