fbpx

Reggio Calabria, grande festa per i 40 anni di System House

/

Reggio Calabria, la cerimonia ha registrato la testimonianza di importanti partner

Tocca il traguardo dei 40 anni di attività la società System House srl, il gruppo fondato nel 1981 a Reggio Calabria dall’ingegnere Agostino Nicola Silipo e ora tra le più importanti realtà nazionali in campo delle telecomunicazioni ed innovazione. La cerimonia ha registrato la testimonianza di importanti partner che si sono affidati ai servizi di System House, tra questi Poste Italiane, Enel, Iren, Ntv, rappresentanti delle istituzioni, delle organizzazioni sindacali e delle categorie economiche e religiose. In assoluta controtendenza rispetto al Sud che siamo abituati a conoscere, quella della System House è una storia che ci racconta come, con tenacia e professionalità, si possano abbattere i muri dei luoghi comuni e scrivere una nuova pagina di crescita e sviluppo sano. Una piccola azienda che da Reggio Calabria risale verso il Nord, crea occupazione e naviga con decisione verso mete di innovazione. Con tanta fatica, certo, forse più di quanto sarebbe stato necessario altrove, ma è ormai una esperienza che il mercato ha riconosciuto e continua a premiare.

La System House dell’ingegnere Agostino Silipo, inizia ad operare in settori innovativi, dall’informatica alla telematica e telecomunicazioni. Opera in distinte Aree di business anche con logiche ed offerte multiservice: servizi di call e contact center, help desk e back office, analisi, recupero crediti, formazione professionale, servizi di telecomunicazioni, servizi di telelavoro, progettazione ed integrazione di sistemi informativi, Sviluppo di sistemi multimediali, Sistemi di sfruttamento di energie rinnovabili, sistemi automatici per l’erogazione di servizi ed informazioni al pubblico, servizi professionali alle imprese, impiantistica, progettazione e personalizzazione di Crm, gestione dei sistemi informatici, sistemi di sicurezza avanzati, sistemi di connettività avanzati attraverso impiego di tecnologie Wi-Fi. Dal 2005, in particolare i servizi di contact center e di sicurezza avanzata sono divenuti i core business aziendali, grazie alla maturazione di solide esperienze e referenze sia nei confronti di committenti pubblici che privati.

Oggi l’azienda, pur mantenendo il cuore a Reggio Calabria, opera in altre 12 sedi in tutta Italia: Roma, Napoli, Torino, Pistoia, Locri, Taranto, Catanzaro, Crotone, Reggio Emilia Palermo, Catania e Genova fornendo lavoro ad oltre 3.000 persone, in maggioranza a tempo indeterminato. Solo in Calabria la System House sono operativi circa 1.400 dipendenti.

Qualità, etica e lavoro, sono i tre concetti chiave sui quali si basa il nostro impegno professionale – ha dichiarato Silipo – questi primi quarant’anni sono trascorsi velocemente per via del nostro impegno in fase di crescita. Per la nostra realtà questo traguardo è comunque un grande successo, considerate le difficoltà che ci sono nei nostri territori e la fatica per superarli”.

Oggi – ha aggiunto – ci collochiamo tra le prime cinque in Italia del settore, confrontandoci con colossi del mercato delle telecomunicazioni. La forza di questa azienda, però è data dai suoi lavoratori. Per la tipologia dei nostri servizi, molto dipende la loro. Un valore che sono riuscito a trasmettere ai miei dipendenti – ha concluso – è quello di puntare sulle nostre intelligenze e sulla volontà. Su questo abbiamo costruito un vero e proprio gioiello del settore“.

Le testimonianze degli ospiti per i 40 anni della System House hanno confermato la qualità di quanto offerto, partendo dai rappresentanti dei maggiori committenti: Enel, Poste Italiane, Iren, Ntv, dai rappresentanti istituzionali, sindacali ed imprenditoriali: il presidente della Provincia di Taranto Giovanni Gugliotti, Riccardo Saccone (Cgil nazionale), Salvo Ugliarolo (Uil nazionale), Oronzo Moraglia (Fistel Cisl Puglia), Francesco Canino (Cisl Calabria), Salvatore Ligato (Cgil Calabria), Antonino Tramontana (Presidente Camera di Commercio), Domenico Vecchio (Presidente di Confindustria Reggio Calabria) e il professore Giuseppe Araniti (Università Mediterranea). Sono intervenuti anche la vicepresidente della Regione Giusi Princi, il deputato Francesco Cannizzaro, il sindaco ff metropolitano Carmelo Versace e il sindaco ff di Reggio Calabria Paolo Brunetti. Per la Prefettura era presente la dott.ssa Roberta Mancuso.

Nel corso della festa per i 40 anni di attività sono stati ricordati anche due dipendenti prematuramente scomparsi, Angelo Tedesco e Giuseppe Spanò, a loro sono stati intitolati rispettivamente la sede SH4 e la sala principale, momento celebrato grazie alla presenza dell’Arcivescovo metropolita di Reggio Calabria-Bova Monsignor Fortunato Morrone. Lo sguardo verso il futuro è rivolto anche al ricambio generazionale, nella System House fanno parte integrante i figli di Agostino Silipo: Raffaele e Gaetano, dirigenti già in grado di gestire settori fondamentali quali lo sviluppo della digitalizzazione e i processi innovativi già oggetto di premi da parte di Confindustria nazionale.

Ringrazio l’ingegnere Silipo per avermi coinvolto ancora una volta nei suoi progetti – ha affermato il dirigente Saverio Abenavoli – dopo i successi della Viola Basket sono stato entusiasta di accogliere e sposare il progetto System House. Un’azienda reggina che è partita da zero ed è cresciuta con le sue sole forze“. L’etica aziendale si ripropone anche sul fronte del welfare, “la System House – ha aggiunto Abenavoliè tra le poche realtà private a poter disporre di un asilo aziendale, voluto dall’ingegnere Silipo, che garantisce maggiore tranquillità ai dipendenti con figli e già insignito del “Premio dei Premi 2020” alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella”.