fbpx

Green Pass al tabacchino: “chiederlo per un pacchetto di sigarette è francamente incredibile”

Green Pass al tabacchino Foto di Tino Romano / Ansa

Il senatore di Forza Italia Massimo Mallegni si dice perplesso sull’obbligo dei tabaccai nel chiedere l’esibizione del certificato verde base (anche con tampone) dopo ultimo decreto

Esibire il Green pass anche per andare a comprare un pacchetto di sigarette o un cerino è francamente incredibile. È impensabile che i tabaccai, che tanto si sono sacrificati e spesi nel momento della pandemia quando tutti erano chiusi rimanendo aperti per svolgere un servizio, anche con mascherine di fortuna perché in quel momento non ne trovavamo, oggi vengano penalizzati dalla necessità di richiedere l’esibizione del Green pass”. Pensiero del senatore di Forza Italia Massimo Mallegni sull’obbligo dei tabaccai nel chiedere l’esibizione del certificato verde base (anche con tampone) dopo ultimo decreto.

Questa “circostanza metterebbe inevitabilmente in difficoltà l’intera categoria. La stragrande maggioranza di queste realtà – prosegue – si sostiene con una, massimo due persone, che non potrebbero assolutamente avere anche il compito di controllare il certificato verde. In ogni caso la presenza e la permanenza all’interno di una tabaccheria è oggettivamente velocissima ed è per questo che trovo superfluo e fuori luogo la decisione di far rientrare questa categoria tra quelle in cui è obbligatoria la verifica del Green pass”.