fbpx

Sharm el Sheikh, ok per rimpatrio della salma del bimbo siciliano morto e dei suoi genitori

madre bambino palermo morto in egitto

Il via libera è stato comunicato dalla Farnesina: faranno rientro in Italia, a Palermo

Via libera dall’Ambasciata d’Italia al Cairo e il Consolato Onorario a Sharm el Sheikh. La salma del bambino palermitano morto e i suoi genitori hanno ottenuto i permessi necessari per permettere alla società assicuratrice l’invio di un volo per riportare in Italia, a Palermo. E’ quanto riferiscono fonti della Farnesina. Sul caso sarà comunque aperta un’inchiesta della magistratura egiziana, che ha subito disposto l’autopsia, così da dare certezza sulle cause che hanno portato alla morte del piccolo Andrea Mirabile, di sei anni, che con la sua famiglia era in vacanza nella località sul Mar Rosso.

I sintomi sono stati quelli di forte nausea e vomito, i genitori con il piccolo si erano recati presso la guardia medica che, dopo la diagnosi di intossicazione alimentare, aveva prescritto farmaci e flebo. La mattina del sabato, però, soprattutto padre e figlio stavano peggio, ma la guardia medica ha detto di tornare più tardi. Il papà Antonio, di 46 anni, è grave, si trova ancora in terapia intensiva. Meno preoccupanti le condizioni della mamma Rosalia Manosperti, 35 anni, attualmente incinta, che aveva lanciato questa mattina un appello disperato tramite un audio. Un caso che dovrà essere molto approfondito perché nessun altro ospite della stessa struttura in cui si trovavano i turisti siciliani ha accusato malesseri come vomito o ulteriori sintomi di intossicazione, secondo quanto apprende l’ANSA.