fbpx

Messina, Cucinotta a StrettoWeb: “il Ponte sullo Stretto è l’unica vera opera che può rappresentare uno shock per l’economia”

Cucinotta

Messina, Cucinotta a StrettoWeb: “gli atteggiamenti di De Luca sono stati inaccettabili, un sindaco deve avere un linguaggio consono”

E’ consigliere uscente della IV Circoscrizione a Messina, con una grande passione per il tennis, essendo membro dell’Associazione Tennis Club Messina 2004, Giuseppe Cucinotta, ai nostri microfoni ci illustra la propria posizione su De Luca, Ponte sullo Stretto e imminenti elezioni comunali.

Cosa l’ha convinta a scendere nuovamente in campo in questa tornata elettorale?
“L’idea di candidarmi alle prossime elezioni amministrative è stata naturale per continuare il lavoro svolto al servizio della gente in questi anni, alla luce di una brusca interruzione del mandato per motivi solamente legati a legittime ambizioni personali dell’Onorevole De Luca, in un momento molto delicato date le risorse del Pnrr da gestire. Io faccio politica unicamente per passione, la gente è stanca di dinamiche che non comprende. Io mi candido unicamente perchè voglio continuare ad ascoltare le esigente delle persone e cercare di dargli le giuste risposte. Anche perché ancora si promettono mari e monti in maniera assurda. La mia unica promessa può essere solo impegno e serietà”.
Come giudica l’amministrazione De Luca?
“Non amo dare giudizi sulle altre persone. Posso solo dire che ho sperato sin dal mio insediamento di poter collaborare con l’ex Sindaco, ma purtroppo l’Onorevole De Luca in questi anni ha considerato le Municipalità assolutamente inutili salvo poi cambiare idea e scoprirne la loro utilità, tanto da fare delle liste. Ne prendo atto e ne sono felice. Come Consiglio della IV Municipalità abbiamo fatto molte delibere, purtroppo non prese in considerazione. Personalmente ho prodotto centinaia di segnalazioni, ma le risposte ad esse sono state molto rare. Purtroppo abbiamo assistito a tanti proclami e pochi fatti. Sulla raccolta differenziata, sicuramente un ottima cosa, per quanto mi riguarda andrebbe rivista, servirebbero in centro mini isole ecologiche per evitare lo scempio dei sacchetti fuori dai portoni preda di gatti e topi. Così come sulla via Don Blasco inaugurata in pompa magna, devo segnalare la mancanza degli scivoli per i disabili, così come il fatto che diviene una piscina alle prime piogge. Per cui credo che parlino i fatti. E poi lasciatemi dire che un Sindaco deve avere un linguaggio consono, certi atteggiamenti sono assolutamente inaccettabili. In merito alla sua Giunta, dovrei fare dei distinguo di Assessori assolutamente preparati e laboriosi, professionisti seri e competenti”.
Il cittadino perché dovrebbe votare alla circoscrizione per Giuseppe Cucinotta?
“Il cittadino deve essere convinto di votare me perchè non prometto fumo ma solo passione e serietà. Ringrazio degli attestati di stima ricevuti e spero di potere sempre maggiormente ripagare la fiducia nei miei confronti. Chi mi vota può stare tranquillo che il mio cellulare sarà a loro disposizione tutti i giorni dell’anno e non solo prima della compagna elettorale. Del resto chi mi conosce sa perfettamente che non vendo fumo perché la gente va rispettata e non presa in giro”.
Cosa pensa del Ponte sullo Stretto?
“Il Ponte sullo Stretto è l’unica vera opera che può rappresentare uno shock per l’economia di Messina e non solo. Ma sembra che ci si giri sempre intorno senza cavare un ragno dal buco. Il Ponte rilancerebbe il turismo a Messina, io penso ad un rilancio della via Don Blasco con la creazione di un vero affaccio a mare con alberghi e strutture ricettive. La creazione dell’acquario come brillantemente proposto dal Professore Gambino porterebbe nuovo turismo. Ma dobbiamo essere concreti, il Ponte non si vuole fare. Si trovano mille scuse inutili. La determinazione dell’Onorevole Siracusano in tal senso è eroica, ma purtroppo non c’è la volontà di farlo perché il sud deve restare sempre indietro. Per cui Messina resta quella splendida città solo di passaggio”.