fbpx

Tragedia a Lorica, cabina travolge il responsabile dell’impianto di risalita: morto sul colpo. Altri operai bloccati sulla cabinovia [LIVE]

lorica

Lorica: il responsabile si trovava a valle per effettuare delle verifiche alle cabinovia quando sarebbe stato colpito da una cabina ed è scivolato battendo violentemente la testa

Alessandro Marcelli, 60 anni, responsabile degli impianti di risalita di Lorica nel comune di Casali del Manco (Cosenza), è deceduto questa mattina in un incidente sul lavoro. L’uomo, prima dell’apertura degli impianti, si trovava a valle per effettuare delle verifiche alle cabinovia, quando sarebbe stato colpito da una cabina ed e’ scivolato battendo violentemente la testa. Sul posto i soccorritori del 118 e i carabinieri per ricostruire l’accaduto. Al momento l’impianto è fermo e i vigili del fuoco stanno operando l’evacuazione di alcuni operai rimasti sospesi in una cabina quando è scattato il blocco dell’impianto di risalita.

Lorica: Vigili del Fuoco a lavoro per recuperare alcuni dipendenti dell’impianto di risalita

I vigili del fuoco del nucleo Saf (Speleo alpino fluviale) sono al lavoro per recuperare alcuni dipendenti dell’impianto di risalita di Lorica dove stamani il responsabile dell’impianto Alessandro Marcelli è morto dopo essere stato colpito da una cabina. In seguito all’incidente  l’impianto è stato bloccato a scopo precauzionale. Ciò ha provocato il fermo delle cabine a bordo delle quali si trovavano sei addetti alla gestione dell’impianto che stavano facendo le verifiche prima dell’apertura. I sei si trovano in due cabine tra i piloni 2 e 6 sospese ad alcune decine di metri dal suolo ed i vigili del fuoco Saf stanno operando per riportarli a terra.

Ferrovie della Calabria in lutto: dolore e sgomento per la morte prematura dell’ing. Alessandro Marcelli

“Questa mattina ci ha l’asciati l’amico carissimo, l’ing. Alessandro Marcelli, morto a Lorica per una tragica fatalità. L’ing. Marcelli, 58 anni, era il direttore delle infrastrutture e patrimonio delle Ferrovie della Calabria ed ora aveva assunto anche l’incarico di direttore di esercizio degli impianti di risalita di Lorica e Camigliatello. Tutta FdC si stringe intorno alla moglie e ai due figli che Alessandro ha lasciato prematuramente”. Lo afferma in una nota Ferrovie della Calabria.

Lorica, Occhiuto: “magistratura faccia piena luce”

“La Regione Calabria esprime profondo cordoglio per la drammatica morte di Alessandro Marcelli, responsabile degli impianti di risalita di Lorica nel Comune di Casali del Manco, in provincia di Cosenza. Tutta l’amministrazione regionale si stringe attorno alla famiglia, in questo difficile momento. La magistratura faccia piena luce in merito all’incidente costato la vita a Marcelli. Trovo giusto che gli impianti di risalita siano rimasti chiusi, per accertare la reale dinamica di quanto accaduto, e in segno di rispetto per una così grande tragedia”. Lo afferma in una nota Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.

Le condoglianze del consiglio regionale alla famiglia dell’ingegnere Alessandro Marcelli

“Giungano le sentite condoglianze del Consiglio regionale alla famiglia dell’ingegnere Alessandro Marcelli, responsabile degli impianti di risalita di Lorica, tragicamente deceduto sul lavoro”. Lo dice il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, che aggiunge: “Mi associo a quanti si rivolgono alle Autorità preposte perché sia fatta piena luce sull’accaduto. E sottolineo l’urgenza che l’Italia stanzi le risorse necessarie per potenziare la sicurezza sui posti di lavoro al fine di fermare quella che il presidente Mattarella, in un suo recente messaggio al Presidente dell’Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro, ha definito ‘una ferita sociale lacerante’ che non trova soluzione ed è in continuo e drammatico aumento”, conclude.

Incidenti lavoro, Cavallaro (Cisal): ennesima tragedia a Lorica, potenziare sicurezza e prevenzione

Ennesimo incidente sul lavoro. Ennesima tragedia. Questa volta in Calabria, a Lorica nel Cosentino dove Il responsabile degli impianti di risalita ha perso la vita, per cause che sono ancora in corso di accertamento, mentre eseguiva un controllo alla partenza delle cabine. Nell’esprimere il cordoglio di tutta la Cisal alla famiglia dell’uomo deceduto, e in attesa che gli organi preposti accertino la dinamica dell’incidente mortale ed eventuali responsabilità, ribadiamo con forza la necessità di potenziare la sicurezza e la formazione con un adeguato stanziamento di risorse economiche e di personale”. Lo dichiara il Segretario generale della Cisal,  Francesco Cavallaro.

Filt Cgil: “chiarezza su quanto accaduto”

“È una vera e propria continua strage che colpisce drammaticamente tutto il mondo dei trasporti”. Ad affermarlo congiuntamente la Filt Cgil nazionale e la Filt Cgil Calabria, a seguito dell’incidente mortale sul lavoro che ha coinvolto oggi un lavoratore, direttore di esercizio dell’impianto di risalita di Lorica nel comune di Casali del Manco, in provincia di Cosenza. Le due federazioni dei trasporti della Cgil esprimono ”il proprio profondo cordoglio alla famiglia del lavoratore deceduto e vicinanza a tutti i lavoratori rimasti bloccati nell”impianto di risalita a seguito dell’incidente” e chiedono “di fare chiarezza sulle dinamiche per risalire alle eventuali responsabilità di questa tragedia e per capire se ci sono state lacune nell’applicazione di tutte le misure necessarie sulla salute e sicurezza sul lavoro”.