Categoria: EDITORIALIMESSINANEWSSICILIATradizioni e proverbi messinesi

Perché a Messina si dice “Aria netta nun si scanta ri trona?”: il proverbio per chi non ha nulla nascondere

“Aria netta nun si scanta ri trona”, il significato del proverbio messinese che fa riferimento alle persone che non hanno nulla da temere

I proverbi sono una parte importante della lingua italiana. In essi, specialmente in quelli più antichi, è contenuta la saggezza popolare che veniva tramandata di generazione in generazione. Una frase d’impatto è infatti spesso più semplificativa e diretta nell’esprimere un concetto e i proverbi sono sempre la scelta azzeccata. Una delle tante tematiche alle quali si riferiscono proverbi e modi di dire è quella del bene e del male, la differenza fra il giusto e ciò che è sbagliato, il buono e il cattivo. Una distinzione che non sempre è facile operare tanto quando si ha a che fare con qualcosa, quanto quando si tratta di persone.

Il proverbio che andremo ad analizzare oggi fa riferimento proprio all’uomo. Un modo di dire diffuso a Messina e anche in altre parti della Sicilia, recita: “aria netta nun si scanta ri trona”. A primo impatto la traduzione e il relativo significato potrebbero risultare incomprensibili. Il termine ‘aria’, in questo caso, va tradotto con ‘anima. In italiano, dunque, la traduzione diventa: “chi ha l’anima pura, non ha paura dei tuoni”. Più chiaro adesso il significato: chi ha la coscienza pulita e non ha nulla da nascondere, non si spaventa al primo sentore di pericolo (un tuono che annuncia il temporale).