fbpx

Wimbledon, rimpianto Sinner! L’azzurro spaventa Djokovic, poi crolla al 5° set

Jannik Sinner Foto di Tolga Akmen / Ansa

Jannik Sinner sfiora l’impresa nei quarti di finale di Wimbledon: il tennista italiano, avanti di due set contro Djokovic, subisce la rimonta e si inchina al 5° set

C’è ancora Novak Djokovic sulla strada di un italiano a Wimbledon. L’anno scorso fu Berrettini ad arrendersi nella finale dei Championship, quest’anno è il giovane Jannik Sinner a chiudere l’ottimo cammino sul verde inglese ai quarti di finale. Il campione serbo non fa sconti a nessuno e dimostra, ancora una volta, che l’avversario ha bisogno di un match perfetto per vincere. Sinner il suo “match perfetto” lo ha giocato a metà. Primi due set da paura, poi qualche energia in meno e la rimonta del fenomeno di Belgrado. Resta il rimpianto per il giovane talento di San Candido, avanti 5-7 / 2-6 nei primi due set che rischiavano di far gridare all’impresa. Ma Djokovic è rimasto in partita. Nole, forte di qualche energia in più, ha rimesso la gara in parità con un 6-3 / 6-2 che ha fiaccato l’entusiasmo di Sinner. Decisivo il quinto set nel quale il serbo ha subito strappato il servizio all’avversario al terzo game, ripetendosi anche al 7° sul 5-2, per poi capitalizzare il primo set point utile con un netto 40-0 per il 6-2 finale.