fbpx

Reggio Calabria, Pazzano presenta la mozione di sfiducia per il Sindaco Falcomatà dopo la condanna nel Processo Miramare: “totale fallimento, chiediamo dimissioni” [FOTO e VIDEO]

  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
/

Il Consigliere Comunale Saverio Pazzano ha presentato questa mattina una mozione di sfiducia al Sindaco Falcomatà dopo la condanna nel Processo Miramare, con la volontà di segnalare il “totale fallimento dell’Amministrazione e chiedere le dimissioni senza se e senza ma”

Mentre i Consiglieri Comunali di Centrodestra a Reggio Calabria stanno decidendo se dimettersi in blocco dopo il terremoto politico determinato dalla condanna rimediata dal Sindaco Falcomatà e da altri cinque Consiglieri Comunali a causa del Processo Miramare, è arrivato l’intervento pratico del Consigliere Saverio Pazzano. Il leader de “La Strada”, candidato alle elezioni dello scorso anno, ha presentato infatti una mozione di sfiducia per il primo cittadino sospeso dopo la condanna di venerdì. Ecco il testo integrale.

“Considerato e preso atto:

  • che dall’atto del suo insediamento il Sindaco del Comune di Reggio Calabria ha dimostrato di non avere interesse per il reale coinvolgimento del Consiglio Comunale, come organo di indirizzo e controllo politico-amministrativo del Comune e rappresentativo – nella sua composizione globale di maggioranza e minoranza – della comunità cittadina
  • che le condizioni complessive della città sono segnale evidente di amministrazione approssimativa, di assenza di programmazione, di nessuna visione complessiva del territorio e delle istanze della cittadinanza
  • che la gestione delle problematiche comunali, in ultimo quella relativa alla sospensione del Sindaco stesso, è avvenuta senza alcun coinvolgimento del Consiglio Comunale, della Città e, in subordine, della Giunta
  • che, in assenza del più elementare rispetto del buon senso istituzionale, del decoro democratico, non sussistono le condizioni per avere fiducia del Sindaco

I consiglieri comunali chiedono:

al Presidente del Consiglio la convocazione della seduta del Consiglio Comunale, nei termini e modi di legge, al fine di discutere e deliberare in merito alla presente mozione di sfiducia al Sindaco”.

“Siamo qui oggi – le parole di Pazzano ai nostri microfoni – per segnalare il totale fallimento di questa Amministrazione e chiedere le dimissioni senza se e senza ma. Ho una mozione di sfiducia e chiedo agli altri Consiglieri di firmarla. Motivazioni? Un anno senza desiderio di coinvolgere il Consiglio, una crisi gestita in modo privatistico e una mancanza di decoro istituzionale. Questa città vive al di sotto della soglia di vivibilità”.

Reggio Calabria, Pazzano: “qui per chiedere le dimissioni del Sindaco” [VIDEO]