Categoria: CALABRIAEDITORIALIFOTO & VIDEOINTERVISTENEWSREGGIO CALABRIASICILIA

Ponte sullo Stretto, Siviero: “altro che ‘mission impossible’, in tutto il mondo si sfrutta il progetto italiano per costruire queste opere” [VIDEO INTERVISTA]

Tags: Ponte sullo Stretto

L’intervista al Professore Enzo Siviero, oggi presente a Reggio Calabria per l’evento “Infrastrutture e logistica per lo sviluppo sostenibile euromediterraneo – Area integrata dello Stretto”

A Messina e Reggio Calabria le porte sono e saranno sempre aperte per il Professore Enzo Siviero. Rettore dell’Università E-Campus di Padova, è tra i maggiori esperti italiani che si stanno battendo maggiormente a livello nazionale per la realizzazione del Ponte sullo Stretto. L’Ingegnere è stato presente oggi alla conferenza “Infrastrutture e logistica per lo sviluppo sostenibile euromediterraneo – Area integrata dello Stretto”, organizzato dal Lions Club International presso la Sala Convegni di Confindustria, ai nostri microfoni ha avuto la possibilità di spiegare il suo grande lavoro di sensibilizzazione nei confronti di una tematica nazionale, troppo spesso però sminuita da errati pregiudizi e discorsi ideologici privi di fondamento.

“Vista da lontano questa operazione non riguarda certamente solo Sicilia e Calabria, ma è una questione di carattere nazionale, se non addirittura internazionale. Il futuro dell’Italia passa dallo Stretto e dall’attraversamento stabile, che darebbe continuità ai Corridoi europei, dobbiamo spingerci verso l’Africa. La nostra Nazione ha una posizione geografica strategia nel Mediterraneo, deve riprendere quel ruolo che aveva duemila anni fa. La storia insegna che si deve osare, oggi la mission non è più “impossible”, nonostante quello che è successo quasi 10 anni fa con il Governo Monti”, ha affermato il Professore Siviero. Oggi all’interno del Parlamento molte forze politiche si sono ormai convinte dell’importanza strategica del Ponte sullo Stretto, ma poche altre invece fanno di tutto per bloccare ogni passo in avanti: “per motivi elettorali non possono schierarsi a favore dell’opera, ma io direi ‘se non ora, quando?’. La soluzione del ponte a tre campate la ritengo improponibile, serve a guadagnare tempo, sono sicuro comunque che questo nodo si scioglierà presto”.

Oggi a Reggio, ieri invece a Catanzaro. Il Prof. Siviero da anni sta svolgendo questa battaglia pro-Ponte, non solo in Calabria e Sicilia, ma anche nel Nord Italia. Nei prossimi mesi convegni sul tema si svolgeranno in Lombardia: “spero di poterne organizzare molti altri. Il ragionamento di ieri è stato ampiamente positivo, il governatore Occhiuto non ha potuto esserci ma il Presidente del Consiglio Regionale si è espresso in maniera favorevole. Le flebile voci non sono di carattere tecnico, sono soltanto dubbiose. Ci vuole volontà politica e passo per passo stiamo andando nella direzione giusta. Guardiamo al futuro dei nostri giovani, basta pensare ad interessi personali. Nel mondo stanno utilizzando il progetto studiato e pagato dagli italiani”. Di seguito il link per l’intervista completa.

Ponte sullo Stretto, Siviero: “oggi non costruirlo costa molto di più allo Stato” [VIDEO]