fbpx

Rifiuti a Reggio Calabria, il centrodestra alza la voce: “Falcomatà ha perso due anni, chiediamo il Commissariamento” [FOTO e VIDEO]

  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
/

Reggio Calabria, il CentroDestra alza la voce in un’apposita conferenza stampa in merito all’emergenza rifiuti: “dal 2019 si sapeva che sarebbe scaduto il contratto di Avr, persi due anni e sprecato denaro pubblico con i tre supercommissari scelti da Falcomatà e costati al Comune 30 mila euro”

I consiglieri comunali del CentroDestra di Reggio Calabria hanno indetto questa mattina una conferenza stampa dal sapore ironico. “La raccolta che non c’è”, l’hanno intitolata, in merito agli ultimi fatti relativi all’emergenza rifiuti nella città dello Stretto. Tutti i soggetti presenti hanno illustrato i motivi relativi al ricorso di Ecologia Oggi accolto dal Tar dopo il bando vinto da Teknoservice: “il bando, pubblicato dai tre super commissari scelti dal Sindaco Falcomatà e costati alle casse del Comune 30 mila euro – afferma il consigliere Ripepi – è rigido e stringente, con dei criteri specifici. I commissari fanno vincere Teknoservice, ma questa società può rispettare, faccio un esempio, 7 criteri su 10. E gli altri 3? In pratica hanno fatto vincere una società che non rispetta i criteri dei commissari, che loro stessi avevano imposto. Perché il Tar si è preso due mesi? Perché hanno capito che qui ci può essere spreco di risorse pubbliche”, dice ancora Ripepi con in mano le carte della sentenza del Tar, come si può vedere dal video in basso.

Una situazione, questa, che ha portato il CentroDestra a farsi avanti per chiedere un momentaneo commissariamento del servizio rifiuti: “è ormai palese l’incapacità di questa amministrazione – dice il capogruppo di Forza Italia Federico Milia – che già dal 2019 sapeva che sarebbe terminato adesso il contratto di Avr. Ma ci si è mossi con un anno e mezzo di ritardo e con un bando che come abbiamo visto si è rivelato lacunoso”.

Reggio Calabria, Ripepi sui rifiuti: “ecco cosa dice la sentenza del Tar” [VIDEO]

Emergenza rifiuti a Reggio Calabria, Milia: “già dal 2019 si sapeva che ora sarebbe scaduto il contratto di Avr” [VIDEO]