Categoria: 1° PIANOCALABRIAEDITORIALINEWSREGGIO CALABRIA

Reggio Calabria, 54enne con pistola fermato a Sbarre nella notte: rissa e botte con la Polizia | DETTAGLI

Reggio Calabria, un uomo di 54 anni è stato arrestato la scorsa notte dopo una rissa con la Polizia

Erano le 00:45 della scorsa notte quando, nel quartiere reggino di Sbarre, un uomo di 54 anni è stato fermato dagli agenti delle moto pattuglie della Polizia di Stato di Reggio Calabria, insospettiti dai comportamenti dell’uomo. Il 54enne, infatti, stava camminando su un marciapiede quando, vedendo la Polizia, si è abbassato la visiera del cappellino e ha allungato il passo svoltando in una traversa. A quel punto gli agenti l’hanno raggiunto e fermato, chiedendogli i documenti. Dopo i primi controlli di rito, hanno appurato che si trattava di un pluri pregiudicato e lo hanno sottoposto a perquisizione. Prima di perquisirlo, gli hanno chiesto se avesse addosso qualcosa da dichiarare, e lui ha dichiarato di no. Non appena gli agenti si sono avvicinati per perquisirlo, l’uomo ha sollevato la maglietta tirando fuori una pistola che era nella cintola.

A quel punto gli agenti della Polizia lo hanno bloccato, ma lui ha opposto resistenza e ne è scaturita una colluttazione con lesioni per tutti, sia i poliziotti che il pregiudicato, che è stato sottoposto ad arresto e portato in Questura. Dalle analisi della Polizia Scientifica è emerso che la pistola era giocattolo, per quanto identica come dimensioni e colori a quelle vere. Al momento sono in corso le indagini per accertare come mai l’uomo tenesse l’arma addosso. Intanto oggi nel processo per direttissima il giudice ha disposto l’obbligo di firma, accogliendo le richieste degli avvocati difensori Mariateresa e Demetrio Pratticò e rigettando quelle del pm, che invece voleva gli arresti domiciliari.