Categoria: EDITORIALINEWSSPORTSPORT HOME

Milan-Spezia si deve ripetere? Il Codacons presenterà una diffida alla FIGC: l’arbitro ha ammesso l’errore, ci sono dei precedenti

Il Codacons chiede alla FIGC la ripetizione della partita Milan-Spezia: l’arbitro ha commesso un chiaro errore, ammesso in campo e dopo la partita, che ha influenzato il risultato finale

Non si placano le polemiche per quanto accaduto in Milan-Spezia, anche nel giorno successivo alla gara. Ma riavvolgiamo il nastro. Nei minuti finali della gara, in un momento concitato e sul punteggio di 1-1, il Milan è in attacco alla disperata ricerca del gol vittoria che consentirebbe il sorpasso in vetta sull’Inter: Rebic subisce fallo, ma la palla finisce a Messias che di prima intenzione mette la sfera all’incrocio. Gol! Ma l’arbitro Serra non fischia, anzi, ha già fischiato in anticipo. Al momento del tiro di Messias, il direttore di gara non concede vantaggio fischiando frettolosamente mentre la palla inizia la sua traiettoria che terminerà alle spalle di Provedel. Resosi conto dell’errore, il fischietto chiede scusa ai calciatori del Milan, venendo abbracciato dagli stessi che nel post gara lo consoleranno, mentre scoppia in lacrime. Prima del triplice fischio lo Spezia fa anche in tempo a capitalizzare quanto accaduto ribaltando la gara con la rete dell’1-2 che stende i rossoneri.

Una gara evidentemente falsata da un errore, seppur in buona fede, commesso e ammesso dall’arbitro. Una condizione che può portare alla ripetizione dell’incontro. Il Codacons ha annunciato che presenterà una diffida alla FIGC con richiesta di ripetizione di Milan-Spezia per l’errore commesso dall’arbitro. “Si tratta senza dubbio alcuno, di un errore tecnico clamoroso, certamente commesso in buona fede dall’arbitro Serra, come testimoniato anche dalla reazione in campo del Direttore di gara che si è immediatamente scusato con i giocatori rossoneri, i quali, Rebic tra tutti, hanno dimostrato enorme sportività nei suoi confronti, ma che purtroppo ha finito con il condizionare enormemente la partita“, ha dichiarato il Presidente Codacons, Marco Donzelli.

Secondo quanto si legge nel regolamento, come spiega il Codacons stesso, la ripetizione è possibile qualora un errore tecnico, ammesso dall’arbitro, influisca sul regolare svolgimento della gara. Esistono dei precedenti nella storia dello sport: la gara di Serie D tra Ostiamare e Team Nuova Florida conclusasi 4-0 è stata ripetuta a causa di un grave errore tecnico ammesso dall’arbitro, ovvero l’annullamento del potenziale gol del pareggio degli ospiti. “Chiederemo formalmente alla F.I.G.C. la ripetizione della partita, a tutela del regolare svolgimento della competizione sportiva (il Milan è infatti in lotta per lo Scudetto, e un errore di questo tipo comporta un enorme danno) e dei tifosi, i quali hanno diritto ad assistere ad uno spettacolo sportivo esente da errori tecnici“, ha concluso il Presidente Marco Donzelli.