fbpx

Covid, l’epidemiologo Lopalco: “i vaccini ai giovani non hanno senso perché non prevengono il contagio, stiamo buttando dosi”

pier luigi lopalco Foto Ansa

“Se io vaccinassi i giovanotti che vanno a farsi l’aperitivo sui Navigli di Milano, io butterei delle dosi di vaccino”, è il pensiero del dott. Pier Luigi Lopalco

“Da un punto di vista epidemiologico, non ha senso vaccinare i giovani”. E’ questo il pensiero dell’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, professore ordinario di Igiene presso l’Università di Pisa, che nei mesi di lockdown si era schierato netta a favore delle scelte utilizzate dal Governo per combattere il Covid-19, ma ha ora preso una posizione inaspettata sul tema della vaccinazione sui giovani. “Questa vaccini sono ottimi per prevenire la malattia grave e quindi l’ospedalizzazione ma, non prevengono la circolazione del virus, se non in minima parte. Se io vaccinassi i giovanotti che vanno a farsi l’aperitivo sui Navigli di Milano, io butterei delle dosi di vaccino. Questo perché non li proteggerei dalla malattia grave, e malattia grave non se fanno, e non proteggerei nemmeno le loro famiglie perché anche da vaccinati potrebbero comunque portare il virus in famiglia se continuano a prendersi l’aperitivo sui Navigli”, ha affermato nel video allegato di seguito.

Covid, Lopalco: “ecco perché il vaccino ai giovani non ha senso” [VIDEO]