fbpx

Bing Bing Wang protagonista del Natale a Taormina: concerti ed eventi dal 7 al 22 dicembre per il Festival Belliniano [PROGRAMMA]

/

La grande musica torna a Taormina grazie al Festival Belliniano: un mese di concerti in occasione del 350° anniversario della nascita del grande compositore. Fra gli ospiti la star internazionale Bing Bing Wang

In occasione del 350° anniversario della nascita di Tomaso Albinoni, il grande compositore nato a Venezia l’8 Giugno 1671, celebrato in tutto il mondo per le sue musiche tra le più eseguite insieme a quelle di Antonio Vivaldi durante la Repubblica della Serenissima di Venezia, la città di Taormina accoglierà in occasione del Natale 2021 una prestigiosa serie di concerti di Musica Barocca dedicati al grande compositore.

Si tratta di un’assoluta novità nel panorama della spettacolo in Sicilia che riporta finalmente la grande musica a Taormina in occasione delle festività del Natale, offrendo per tutto il prossimo mese di Dicembre un’originale quanto esclusiva programmazione musicale di grande livello, con concerti ed eventi che ne esalteranno le caratteristiche architettoniche barocche, grazie alla scelta dei luoghi.

Dal 7 al 22 Dicembre 2021 sarà dunque Taormina, città barocca per eccellenza, ad ospitare la manifestazione speciale “Lo Splendore del Barocco: Tomaso Albinoni nel 350° anniversario della nascita”, ovvero una serie di concerti di musica barocca offerti e prodotti dal Festival Belliniano ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento dei posti disponibili e nel pieno rispetto delle norme anti covid.

Il Festival Belliniano torna dunque così a Taormina e lo fa in grande stile, inaugurando la manifestazione il 7 Dicembre alle ore 19.30 al Duomo di Taormina, ovvero nella Basilica Cattedrale di San Nicolò di Bari, il principale luogo di culto di origine medievale di Taormina, ricostruita proprio nel XVII secolo con la sovrapposizione del portale barocco nel prospetto principale, la serie di mense marmoree addossate alle pareti e la realizzazione delle cappelle nelle absidi laterali: un vero gioiello dell’architettura barocca siciliana che ben si coniuga con la musica barocca di Tomaso Albinoni.

Lo Splendore del Barocco: Tomaso Albinoni nel 350° anniversario della nascita” offrirà infatti nell’arco del prossimo mese di Dicembre un’accurata selezione di alcune tra le sue più importanti composizioni, la cui musica attrasse fortemente l’attenzione di altri compositori come Johann Sebastian Bach e fu considerata all’altezza delle opere di Vivaldi, Scarlatti, Corelli, lasciando un repertorio di grande valore strumentale e lirica, valorizzando innanzitutto l’oboe, strumento poco usato in Italia.

Il Concerto inaugurale, intitolato “Amor, sorte, destino”, offrirà dunque al Duomo di Taormina, il 7 Dicembre alle ore 19.30, un programma barocco di grande fascino che vedrà protagonisti la Antiqua Baroque Orchestra su strumenti originali d’epoca eseguire sotto la direzione di Stefano Sovrani la Sonata n. 3 op. 2 per orchestra d’archi e basso continuo e il celeberrimo Concerto op. 9 n. 2 per oboe e orchestra d’archi di Albinoni, insieme ad altre pagine di Alessandro Marcello, di cui verrà eseguito il Concerto in re minore per oboe, e di Antonio Vivaldi, con il Concerto in sol minore RV 157 per orchestra d’archi e cembalo, nonché il Concerto Grosso op. VI n. 8 “per la notte di Natale”di Arcangelo Corelli. Un programma che sarà poi impreziosito dalle cantate di Tomaso Albinoni raramente ascoltate.

Dopo il concerto inaugurale, la manifestazione “Lo Splendore del Barocco” ci porterà alla Chiesa di San Giuseppe, l’11 Dicembre, sempre alle ore 19.30. La Chiesa di San Giuseppe è probabilmente l’esempio barocco più importante della città di Taormina, edificata a cavallo tra il XVII e il XVIII secolo, scenario barocco per eccellenza di Taormina “città barocca” con la balconata-sagrato e il piano di calpestio elevati rispetto alla strada del corso principale, raccordati da una doppia rampa di scale in pietra di Siracusa e pietra di Taormina nelle tonalità cromatiche del bianco, del grigio e del rosa. In programma, per questo secondo Concerto, musiche di Albinoni, tra cui brani dall’oratorio Maria Annunziata, ma non solo, con il valente soprano Gonca Dogan che interpreterà arie di Caccini, Cesti, Scarlatti, Caldara, Vivaldi, Haendel, Marcello, Pergolesi, Gluck, per un’autentica festa della Musica barocca del tutto inedita per la Sicilia e per la città di Taormina, con l’accompagnamento della Harmonia Urbis & Baroque Orchestra, interpretate nella chiesa più barocca per eccellenza.

Numerosi concerti ed eventi collaterali si succederanno per tutto il mese di dicembre, rendendo Taormina città barocca anche all’insegna finalmente della grande musica, grazie al prestigio di gruppi ed artisti celebri come l’Ensemble Galante, la Monteverdi Venice Academy Choir, l’Orchestra Ponte, Roberto Zarpelon, l’Harmonia Urbis & Antiqua, Guido Ivesh, il cui programma completo sarà possibile consultarlo sul sito del Festival Belliniano www.bellini-festival.org , ma il concerto conclusivo già si annuncia come l’atteso “Concerto di Natale 2021”, mancante da troppi anni da Taormina.

Il gran finale dunque il 22 Dicembre, quando Taormina accoglierà di nuovo al Duomo, sempre alle ore 19.30 e sempre ad ingresso gratuito (fino ad esaurimento dei posti disponibili nel rispetto delle norme anti covid), il Concerto conclusivo dello “Splendore del Barocco” con la star internazionale Bing Bing Wang, uno dei più celebri soprani cinesi accompagnata per l’occasione dalla Rome Baroque Orchestra in un repertorio barocco tutto dedicato ad Albinoni e al Natale con nel finale le più celebri arie natalizie. Il Concerto, che avrà la durata di un’ora ed un quarto, sarà ripreso dalla RAI e trasmesso

Lo Splendore del Barocco: Tomaso Albinoni nel 350° anniversario della nascita” è un progetto esclusivo della Fondazione Festival Belliniano, progetto speciale del Ministero della Cultura, realizzato in collaborazione con il portale www.musicalia.tv.