fbpx

Roma, la prima mossa di Gualtieri: più parcheggi a pagamento e stop agli abbonamenti. “E’ per disincentivare l’uso delle auto”

parcheggi strisce blu a roma Foto di Guido Montani / Ansa

La prima mossa del neo Sindaco di Roma Roberto Gualtieri potrebbe essere legata al tema parcheggi: molte più “strisce blu”, meno abbonamenti e sconti

Roberto Gualtieri in Campidoglio. Il neo Sindaco di Roma ha ricevuto la fascia da Virginia Raggi e da oggi comincerà a lavorare per la capitale. Una delle prime mosse riguarda il tema parcheggi: l’obiettivo è aumentare quelli a pagamento, le famose “strisce blu“, dare un freno ad abbonamenti e sconti, alzare le tariffe. Un passo alla volta, però: il primo è arrivare a 100 mila posteggi, eliminando quasi totalmente i 16.816 gratuiti presenti attualmente. Niente più abbonamento mensile da 70 euro e niente più tariffa bonus “4 euro 8 ore”.

Questa “manovra”, in realtà, era già stata pensata dalla giunta precedente, quella del Movimento 5 Stelle a supporto della Raggi, ma l’approvazione si è fermata a un gradino dal via libera. Ora un nuovo tentativo, ma “lo scopo non è fare cassa, ma disincentivare l’utilizzo dell’auto legando la riforma al potenziamento del trasporto pubblico”, spiegano i collaboratori di Gualtieri.