fbpx

Migranti, ennesimo sbarco a Roccella Ionica: soccorse 50 persone

Migranti a roccella

Erano su barca a vela soccorsa da Guardia costiera e Guardia di Finanza

Cinquanta migranti, tra cui due donne e cinque minori, sono giunti nel porto di Roccella Ionica (Reggio Calabria) dopo essere stati soccorsi in mare, mentre si trovavano su una barca a vela, dalla Guardia costiera e dalla sezione navale della Guardia di Finanza. I profughi sono stati trasbordati su una delle unità navali della Guardia Costiera e condotti in sicurezza fino alla costa. Dopo lo sbarco tutti i migranti, come da protocollo anti-Covid, sono stati sottoposti al test del tampone molecolare e successivamente sistemati temporaneamente nel centro di primo soccorso e accoglienza di Roccella, messo a disposizione dal Comune e gestito dalla locale sezione della Protezione civile. Appena domenica scorsa, sempre nel porto di Roccella, c’erano stati altri due sbarchi. Con quello di oggi è salito a 27 il totale di arrivi di migranti nella costa della Locride avvenuti negli ultimi tre mesi.

Roccella Jonica, ennesimo sbarco di profughi: interrotto vertice istituzionale tra Adm, capitaneria di porto e Comune sull’emergenza imbarcazioni

Nel porto di Roccella Jonica si è tenuto nel corso della mattinata un incontro istituzionale per  l’emergenza sbarchi al quale hanno preso parte una delegazione ADM della Direzione regionale  Calabria guidata dal dirigente dell’ufficio affari generali, Rocco Carbone, il comandante della  locale Capitaneria di Porto D’Arpino e rappresentanti istituzionali del Comune della cittadina  jonica. 

L’incontro, molto proficuo per le ricadute in termini di snellimento delle procedure di  smaltimento dei natanti – un fenomeno drammaticamente di attualità sul quale l’Agenzia delle  Accise, Dogane e Monopoli ha da tempo avviato varie iniziative finalizzate a individuare  soluzioni strutturali nei siti maggiormente interessati – grazie alla stretta collaborazione avviata  da ADM con i soggetti istituzionali coinvolti nella gestione dell’emergenza umanitaria, è stato  improvvisamente interrotto a causa dell‘improvviso arrivo di un’imbarcazione con a bordo  profughi salvati in mare, a poche miglia dalla costa calabrese, da una motovedetta della Guardia  Costiera.

Adm-Guardia Costiera