fbpx

Green Pass, così le farmacie vogliono andare incontro ai non vaccinati: “disponibili ad eseguire tamponi rapidi fuori orario”

Green Pass controllo Foto di Luca Zennaro / Ansa

“Sarebbe un modo per eseguire un maggior numero di test, senza creare difficoltà allo svolgimento del servizio farmaceutico”: è questa la proposta della Federazione degli Ordini dei Farmacisti

Per poter rispondere “in modo sempre più efficace alle necessità conseguenti all’obbligo della certificazione verde per accedere ai luoghi di lavoro”, la Federazione degli Ordini dei Farmacisti propone che le farmacie, su base volontaria e previa autorizzazione dell’ASL competente, possano operare anche durante gli orari e le giornate di chiusura esclusivamente per l’esecuzione dei tamponi antigenici rapidi. “In questo modo – spiega la Fofi – sarebbe possibile ampliare ulteriormente l’offerta ai cittadini non vaccinati ed eseguire un numero maggiore di test, senza creare difficoltà al normale svolgimento del servizio farmaceutico. La Federazione si augura che si tenga nella debita considerazione questa soluzione, che consentirebbe una più agevole applicazione delle misure di prevenzione del contagio entrate in vigore lo scorso 15 ottobre”.