Categoria: CALABRIAEDITORIALIELEZIONIFoto CalabriaFoto Reggio CalabriaGalleryNEWS

Elezioni Regionali, Salvini a Punta Piana: “La Calabria deve ripartire dal lavoro” [FOTO]

Dopo gli impegni istituzionali, Salvini si è recato ad un incontro informale a Punta Piana alla presenza del candidato regionale Giuseppe Gelardi, del presidente f.f. Nino Spirlì

La corsa verso le elezioni regionali si fa sempre più serrata. A distanza di pochi giorni dall’ultima visita in Calabria, Matteo Salvini, leader nazionale della Lega, ha incontrato cittadini e candidati, questa mattina, tra Rosarno, Mileto e il porto di Gioia Tauro. Dopo gli impegni istituzionali, Salvini si è recato ad un incontro informale a Punta Piana alla presenza del candidato regionale Giuseppe Gelardi, del presidente f.f. Nino Spirlì, del commissario della Lega in Calabria Giacomo Saccomanno, del sindaco di Taurianova Roy Biasi, il segretario provinciale della Lega Franco Recupero.

Salvini ha parlato di temi caldi per il territorio calabrese: lavoro, infrastrutture, sviluppo. Ad accoglierlo elettori e candidati, appunto, tra i quali il professore Giuseppe Gelardi, dirigente dell’Istituto d’Istruzione Superiore “F. Severi- di Gioia Tauro, Presidente dell’Associazione Nazionale Presidi a livello regionale. Il prof. Gelardi, circondato dall’affetto dei residenti della Piana che da anni vedono in lui un punto di riferimento, ha accolto i suoi sostenitori in un clima positivo e propositivo, fermandosi per un incontro più approfondito dopo quello con Salvini. “Cambiare la nostra regione e ridarle la dignità che merita è la mia maggiore priorità. Dobbiamo riprendere in mano le redini della Calabria e guardare al futuro con la voglia di rimboccarci le maniche e fare tutto ciò che è in nostro potere“, ha dichiarato Gelardi.

Gelardi, che ha trasformato il decadente istituto Severi in un fiore all’occhiello del sistema scolastico nazionale, ed è ora in lizza per la Lega alle prossime elezioni regionali, è salito più volte alla ribalta delle cronache nazionali per l’organizzazione e per il suo modo molto all’avanguardia di gestire la scuola di Gioia Tauro che dirige ormai da anni e che ogni anno conta un numero sempre più folto di iscritti.