fbpx

Coronavirus, oggi in Calabria 2 morti e 299 nuovi casi: nuovo boom di ricoveri nei reparti, ma diminuiscono quelli in terapia intensiva

calabria mappa cartina

Coronavirus: il bollettino ufficiale con tutti i dati della pandemia in Calabria aggiornato ad oggi, mercoledì 15 settembre

Oggi in Calabria ci sono stati 2 morti, 249 guariti e 299 nuovi casi di Coronavirus su 4.467 tamponi processati. Nelle ultime 24 ore in Calabria è risultato positivo il 6,69% dei tamponi processati. L’Asp di Cosenza comunica 100 nuovi casi di cui uno fuori regione, precisando che i casi di oggi sono 99 ma l’incremento è di 100 in quanto è stata registrata la dimissione a domicilio di un paziente ricoverato nel reparto di M.I. dell’AOMD e pertanto in precedenza in carico all’ASP di Catanzaro. L’Asp di Crotone comunica 63 nuovi casi di cui 10 migranti. L’Asp di Reggio comunica 113 nuovi casi di cui 3 residenti fuori regione. Il bollettino della Regione fornisce la provenienza per province dei nuovi casi positivi odierni, che sono così suddivisi:

  • 110 nella Provincia di Reggio Calabria
  • 99 nella Provincia di Cosenza
  • 53 nella Provincia di Crotone
  • 14 da Altra Regione o Stato Estero
  • nella Provincia di Vibo Valentia

Il numero dei casi in Calabria dall’inizio della pandemia è di 81.491 persone su 1.139.808 tamponi effettuati. La percentuale dei positivi sui test è del 7,14%. In Calabria sono stati processati 13,98 tamponi per ogni positivo. La Calabria, con questi dati, si conferma la Regione in assoluto meno colpita d’Italia dalla pandemia. Il bilancio aggiornato ad oggi in Calabria è di:

  • 81.491 casi totali
  • 1.359 morti
  • 75.208 guariti 
  • 4.924 attualmente positivi
  • 177 (+9) ricoverati in ospedale (3,59%)
  • 16 (-2) ricoverati in terapia intensiva (0,32%)
  • 4.731 (+41) in isolamento domiciliare (96,08%)

Alla luce di questi dati, la Calabria resta in bilico tra zona bianca e zona gialla. Nei reparti ordinari si registra un nuovo boom di 9 letti in più occupati (+6 solo a Reggio Calabria), mentre nelle terapie intensive si registra il segno meno (16 posti ad oggi, meno uno rispetto ai 17 per entrare in giallo). Sarà la cabina di regia dell’istituto superiore di sanità, venerdì mattina, a stabilire in quale colore sarà la Calabria da lunedì 20 settembre. In caso di cambio colore, la Regione dovrà rimanerci almeno per due settimane anche in caso di immediato miglioramento della situazione. In zona gialla torna l’obbligo di mascherina anche all’aperto (ma soltanto laddove non è possibile mantenere il distanziamento) e viene ridotto ad appena 2.500 il numero di presenze di pubblico e spettatori negli stadi o in altri eventi come concerti all’aperto, e ad appena 1.000 in quello nei palazzetti ed impianti al chiuso sempre per concerti e manifestazioni sportive. La Sicilia è già in zona gialla dal 30 agosto.

I 81.491 casi della Calabria sono così suddivisi nelle 5 Province della Regione:

  • Reggio Calabria 28.476 casi376 morti, 25.952 guariti, 81 in reparto, 5 in terapia intensiva, 2.062 in isolamento domiciliare.
  • Cosenza 26.626 casi623 morti, 24.424 guariti, 46 in reparto, 6 in terapia intensiva, 1.527 in isolamento domiciliare.
  • Catanzaro 11.171 casi: 149 morti, 10.799 guariti, 24 in reparto, 5 in terapia intensiva, 194 in isolamento domiciliare.
  • Crotone 7.784 casi: 109 morti, 7.263 guariti, 15 in reparto, 397 in isolamento domiciliare.
  • Vibo Valentia 6.265 casi95 morti, 5.960 guariti, 8 in reparto, 202 in isolamento domiciliare.
  • Provenienti da fuori Regione e dall’Estero 1.169 casi: morti, 810 guariti, 3 in reparto, 349 in isolamento domiciliare.

Ecco il grafico con l’andamento dei nuovi casi di contagio giornaliero in Calabria:

coronavirus grafico calabria 15 settembre