fbpx

Auto sfonda il cortile di un asilo: un bimbo morto e 5 feriti

auto asilo Foto di Fabio Iuliano / Ansa

Il mezzo era parcheggiato, in discesa ha travolto i piccoli. La donna proprietaria dell’auto è adesso indagata per omicidio stradale

Un’auto senza nessuno alla guida arriva in discesa, gettando a terra il reticolato di ferro della scuola dell’infanzia a Pile, frazione dell’Aquila, ed in pochi istanti provoca una tragedia. L’auto ha sorpreso i piccoli mentre giocavano tra gli scivoli e le giostrine di plastica, non c’è stato scampo per uno di loro (4 anni), mentre altri 5 sono rimasti feriti (una piccina è in prognosi riservata). Diversi altri bambini sono rimasti incastrati per qualche secondo, ma sono rimasti illesi. A piombare nel giardino è stata un Passat con all’interno un ragazzino di circa 10 anni. La mamma lo aveva lasciato da solo nella macchina, parcheggiata in strada mentre andava a prendere il fratellino all’asilo, ma l’auto in discesa ha preso subito velocità, forse accidentalmente sfrenata dallo stesso ragazzino o forse con il freno a mano mai attivato. Le ipotesi sono al vaglio degli inquirenti.

Sul posto sono arrivati quattro ambulanze e un elicottero del 118 e poi i vigili del fuoco. Due bimbi, tra cui la bambina più grave, sono stati trasferiti dall’ospedale de L’Aquila al policlinico Gemelli a Roma. Un bimbo è stato portato al Bambin Gesù. Sul posto gli agenti della Mobile e il sostituto procuratore Stefano Gallo che hanno avviato indagini e ascoltato i testimoni, i racconti di un pomeriggio infernale. “Stiamo facendo il massimo con il massimo dell’impegno”, ha affermato Gallo. “Abbiamo appreso questa tragica notizia paradossalmente mentre stavamo festeggiando il primo bambino nato a Fontecchio, nelle aree interne, dopo l’approvazione della legge sullo spopolamento; il primo nato che ha ricevuto il contributo alla natalità. Siamo tutti sconvolti e vicini al dolore delle famiglie. Speriamo che questa tragedia non si aggravi, siamo in contatto con i sanitari per seguire costantemente l’evolversi della situazione”, ha dichiarato il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio. Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha proclamato invece il lutto cittadino, da oggi, 19 maggio, e fino al giorno dei funerali della vittima. Cordoglio e vicinanza alle famiglie colpite dalla tragedia dall’intero Abruzzo e da mezza Italia.

auto asilo

Foto di Fabio Iuliano / Ansa