fbpx

Ampliamento dei posti negli stadi, cinema e teatri: il Cts valuta l’allargamento al 75-80%

Reggina-Frosinone tifosi curva sud stadio granillo Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Il Cts valuta la possibilità di aumentare la capienza degli spettatori negli stadi, nei cinema e nei teatri fino al 75-80% della capienza massima. Perplessità per le discoteche

Il Cts valuta con attenzione la possibilità di concedere un allargamento della capienza per gli spettatori negli stadi, nei cinema e nei teatri. Intervistato da ‘Il Messagero’, Fabio Ciciliano, membro del Cts, ha aperto alla possibilità di un 75-80% di capienza massima nelle strutture.

Il numero esatto è oggetto di definizione ma sì, l’orientamento è un allargamento dei posti occupabili in sala – ha spiegato Cicilianoparliamo di ambienti chiusi in cui però si sta seduti e con la mascherina, senza neppure parlare con altri spettatori. Sempre indossando la maschera e sfruttando il Green pass quindi, si può fare“. Per quanto riguarda la situazione degli stadiil discorso è un po’ diverso perchè se è vero che gli eventi si tengono all’aperto lo è anche che coinvolgono migliaia di persone – ha dichiarato – e in tutta onestà, dato anche che alcune società hanno frainteso l’indicazione del riempimento al 50% chiudendo una porzione dello stadio e concentrando i tifosi in curva piuttosto che spalmarli su tutti gli spalti, non penso si arrivi al 100%“.

Differente la situazione delle discotechesono ambienti chiusi stipati di persone e con criticità dei sistemi di aerazione” e considerazioni simili riguardano anche i concerti. Ciciliano ha inoltre espresso “perplessità” sulla ridefinizione del protocollo per le quarantene degli studenti limitandole ai soli compagni di banco e su un’eventuale durata più breve dell’isolamento (da 7 a 5 giorni per i vaccinati).

Stadi, verso un aumento della capienza al 75-80%: quanti tifosi della Reggina entrerebbero al Granillo