Categoria: EDITORIALINEWSSICILIA

“Sorelle per sempre”, la vera storia di Caterina e Melissa: lo scambio in culla e la scoperta della maestra

“Sorelle per sempre”, su Rai 1 il film tratto dalla vera storia di Caterina e Melissa: le bimbe scambiate nella culla a Mazara del Vallo nel 1998

Sorelle per sempre“, una storia incredibile che arriva dalla Sicilia protagonista nella prima serata di Rai 1. Quest’oggi, giovedì 16 settembre, il primo canale della tv di Stato trasmetterà in prima visione tv il film di Andrea Porporati con Donatella Finocchiaro, Anita Caprioli, Claudio Castrogiovanni, Francesco Foti. La pellicola si basa sulla storia vera di due famiglie di Mazara del Vallo, gli Alagna e i Foderà, che dalla notte di Capodanno del 1998 sono indissolubilmente legate. Legame del quale, per diverso tempo, le due famiglie sono rimaste inconsapevoli.

La vera storia di Caterina e Melissa

Uno scambio nella culla. Caterina e Melissa, due bimbe appena nate nello stesso ospedale, lo stesso giorno, alla stessa ora a distanza di pochi minuti, sono state scambiate di culla. Nè il personale medico nè le due famiglie si sono accorte di nulla e le vite parallele dei due nuclei familiari sono proseguite in maniera parallela. La scoperta è avvenuta solo alcuni anni dopo, grazie a una maestra. Le piccole frequentavano lo stesso asilo e un giorno l’insegnante, per puro caso, affidò Caterina alla madre biologica (dunque non quella con la quale era cresciuta) a causa della grande somiglianza che vedeva fra le due. Da questo episodio sono nati dubbi, indagini e test del dna che hanno confermato l’avvenuto scambio nella culla. Le due famiglie hanno deciso, di comune accordo, di non ‘scambiarsi’ le figlie ma di continuare ad accudirle come una grande famiglia allargata nella quale ogni bimba ha come genitori quelli con i quali è cresciuta e come ‘secondi papà e mamma’ quelli biologici. Caterina e Melissa si definiscono sorelle e sono legate da un forte legame, testimoniato dal tatuaggio ‘sisters’ che si sono tatuate insieme. Legame esteso anche alle agli altri figli delle rispettive famiglie, nonchè condiviso da tutti e 4 i genitori. Le famiglie hanno ricevuto un risarcimento da parte dell’Asl, ma i colpevoli dell’errore non sono mai stati individuati.

Le dichiarazioni di mamma Marinella

La fiction? La guarderemo tutti insieme a casa mia, con i fazzoletti in mano e senza guardarci in faccia per evitare pianti a dirotto…“, ha dichiarato Marinella Marino, 50 anni, mamma biologica di Caterina Foderà (ma chiamata Melissa). Ha poi aggiunto: “guardare la fiction sarà per noi come tornare indietro dopo avere vissuto un incubo: tu cresci un figlio, lo vedi muovere i primi passi, fai le notte per una febbre, lo allatti. Abbiamo scalato montagne coi tacchi a spillo. In questi 20 anni – ha spiegato – più volte ci hanno cercato per raccontare la storia di Caterina e Melissa ma non ci sentivamo ancora pronte, lo scorso anno ci siamo guardate in faccia e abbiamo deciso di farlo. Il nostro è un esempio di vita, andiamo sempre avanti nonostante gli ostacoli della vita. Con l’amore vero si supera tutto“.