fbpx

Domani in Calabria comincerà l’anno scolastico, il messaggio di speranza del Sindaco di Rende: “sia tutelato il diritto allo studio”

mascherina scuola Foto Ansa

Il Sindaco Marcello Manna ha sottolineato l’importanza della scuola in presenza, un diritto troppo spesso negato in questo periodo di pandemia: “lo scambio immediato e vivace, un lessico famigliare che si costruisce solo con l’esperienze quotidiane. La scuola alimenta la capacità di esercitare il pensiero critico. Solo così i nostri ragazzi saranno capaci di divenire adulti, capaci di decidere del futuro”

E’ una delle ultime Regioni in ordine cronologico ad avviare l’anno scolastico, ma adesso anche il turno della Calabria è arrivato. Dopo il messaggio dell’Arcivescovo Morrone a Reggio Calabria, anche il Sindaco di Rende Marcello Manna ha voluto rivolgere un messaggio agli studenti calabresi. “Cari bambine e bambini, cari ragazze e ragazzi, domani tornerete a sedere nei vostri banchi e lo farete con la piena consapevolezza che il ritorno alla normalità del vivere quotidiano è divenuto bene da tutelare – afferma in una nota – . Il diritto allo studio è bene costituzionale da tutelare da parte delle istituzioni. Perché l’educazione deve essere mossa da un’apprendimento corrisposto, dalla presenza fisica, dallo scambio immediato e vivace, da un lessico famigliare che si costruisce solo con l’esperienze quotidiane. La scuola alimenta la vostra sete di sapere rendendovi autonomi, capaci di esercitare il pensiero critico. Solo così sarete capaci di divenire adulti, capaci di decidere del vostro futuro. Noi adulti saremo ogni giorno al vostro fianco e assisteremo all’immutato miracolo della vostra crescita, del vostro autodeterminarvi in un mondo che rispetti le differenze e sia più equo. Buon primo giorno di scuola: che sia l’inizio di un percorso di felicità per voi tutte e tutti”.