fbpx

Un ospite speciale per una partita speciale, Christian Puggioni al Granillo per Reggina-Parma: “selfie vittorioso con sfondo Sud” [FOTO]

christian puggioni al granillo per reggina parma

Oggi al Granillo, per Reggina-Parma, c’era un ospite speciale: l’ex portiere amaranto Christian Puggioni

Forse niente di nuovo per lui, da queste parti. Lo ha visto, il Granillo pieno, soprattutto in Serie A. E ha giocato anche una stagione di B importante. Dai 20 mila di Reggina-Novara ai quasi 9 mila di Reggina-Parma. Un ospite speciale, questo pomeriggio: Christian Puggioni. Uno dei portieri migliori della storia amaranto recente: ha esordito in A ed è poi diventato leader in quella splendida stagione con Atzori in panchina e Bonazzoli a sfondare le porte. L’ultima sua gara al Granillo, a difendere i pali della porta amaranto, proprio in quel Reggina-Novara del 2 giugno 2011, finale d’andata dei playoff. Poi, le strade del portiere e del club dello Stretto si sono divise e hanno preso percorsi molto diversi. Tanta A, per “il Puggio”, lento declino per la Reggina. Ora, l’ex estremo difensore è tornato a Reggio Calabria. Sul profilo ufficiale Facebook si è immortalato in Tribuna coperta con un selfie: “Selfie vittorioso in 3D. Con sfondo, ovviamente SUD”, ha scritto.

Questo pomeriggio ne aveva fatto un altro di selfie, con un gelato pronto da gustare: “hai detto Brioche col gelato?”, la frase d’accompagnamento. Tre giorni prima, invece, un lungo messaggio che lascia presagire l’inizia di una nuova avventura: “si Parte. In valigia, tanti sacrifici, tante pagine di codici, lette e rilette, tante notti insonni. Notti passate, nei bagni dei vari hotel d’Italia, per non disturbare il proprio compagno di camera, alla vigilia di una partita importante. Fatiche, ansie, come un qualsiasi studente, nonostante l’essere allenato ad esibirsi difronte a migliaia di persone. Un percorso lungo più di 10 anni. The Last Dance, Inizi”. Possibile nuova esperienza in vista, per il portiere, ma non si capisce se in campo o dietro la scrivania, per lui che proprio in riva allo Stretto, qualche anno fa, si è laureato.