fbpx

Ponte sullo Stretto, l’ing. Siviero: “idea tunnel? Solo in Italia bufale del genere”

siviero ponte sullo stretto

“Se pensiamo che dall’altra parte del ponte ci sia un nemico, piuttosto che una persona da aiutare, allora non c’è futuro per il territorio”, ha affermato l’esperto invitato oggi a Messina dall’Ordine degli Architetti

“Quella del tunnel è un’altra enorme bufala che solo in Italia poteva essere tirata fuori”. Non usa mezzi termini l’Ing. Enzo Siviero, Rettore dell’Università eCampus di Padova, quando si parla di Ponte sullo Stretto. Invitato oggi in città per un evento organizzato dall’Ordine degli Architetti di Messina, l’esperto si è soffermato sugli aspetti tecnici relativi all’opera di collegamento stabile tra la Sicilia e la Calabria, spiegando i motivi per cui l’unica opzione possibile per la realizzazione dell’opera è quella di aggiornare il progetto del ponte a campata unica. Tutte le altre ipotesi, compresa quella di un eventuale ponte a tre campate, “rappresentano una perdita di tempo”.

Inoltre, “nello Stretto ci sono degli obiettivi militari della Nato”, ha affermato ancora Siviero. Il Rettore ha poi concluso il suo discorso con una frase emozionale per lasciare un ricordo ai presenti e agli ospiti collegati in remoto: “bisogna connettere le culture e condividere il cuore. Perché? Se noi smettiamo di capire gli altri e non ci mettiamo il cuore pensando che dall’altra parte del ponte ci sia un nemico, piuttosto che una persona da aiutare, allora non c’è futuro per il territorio. Qualcuno dalla costa opposta potrebbe aver bisogno di me, è questo il pensiero che ognuno di noi deve seguire”.