fbpx

Sicilia, spacciavano droga avvalendosi di minori e percepivano il reddito cittadinanza: 31 arresti a Siracusa [FOTO]

/

Operazione “Algeri”: i carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando provinciale di Siracusa hanno fermato un gruppo criminale capace di produrre incassi fino a 25 mila euro al giorno

È in corso a Siracusa l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Catania a carico di 31 appartenenti a un sodalizio criminale attivo nel capoluogo aretuseo. In azione i carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando provinciale di Siracusa, che hanno ribattezzato l’operazione “Algeri”. I militari hanno fatto luce su un vasto giro di cocaina, crack, marijuana, hashish e metanfetamine. Il gruppo criminale aveva costituito una piazza di spaccio delimitata anche da cancelli abusivamente collocati e protetta da vedette, capace di produrre incassi fino a 25 mila euro al giorno. Spacciava anche in prossimità di scuole, avvalendosi di minori. Diciassette indagati sono inoltre risultati percettori del reddito di cittadinanza. Scattate numerose perquisizioni con cani antidroga, anche per la ricerca di armi ed esplosivi. Impiegati circa 150 militari, con gli assetti specialistici del 12esimo Reggimento carabinieri Sicilia di Palermo e dello Squadrone Eliportato carabinieri Sicilia di Sigonella, nonché un elicottero dell’Arma.