fbpx

Milazzo, ressa per il nuovo robot da cucina Lidl: l’offerta che scatena gli Hunger Games [VIDEO]

A Milazzo si scatena la ressa per il nuovo robot da cucina Lidl: il prezzo vantaggioso genera scene da Hunger Games subito virali

Una volta può essere solo fortuna, due iniziano ad essere un vero e proprio segnale: o Lidl è ormai diventato un marchio in grado di fare il ‘lavaggio del cervello’ alle persone con tecniche di marketing ad hoc e prodotti must have, oppure la gente sta peggiorando sempre di più. La verità sta nel mezzo, disse qualcuno di importante. Utilizzando un’espressione molto in voga sui social proviamo a ‘sbloccarvi un ricordo‘. Sembra passata un’eternità, probabilmente nessuno se ne ricorda più (a meno che non le abbia acquistate per poi buttarle chissà dove), ma poco più di 4 mesi fa tutti erano impazziti per le scarpe Lidl. Caos nei supermercati, file interminabili, corsa compulsiva all’acquisto e al reselling a prezzi esorbitanti fino a 2700€. Da qualche giorno a questa parte il fenomeno sembra potersi ripetere.

Supermercati presi d’assalto, ressa e acquisti compulsivi: tutti pazzi per le scarpe Lidl anche in Italia… ma perchè?

Robot da cucina Lidl: scene da Hunger Games

Se sulle scarpe Lidl potevamo avere dei dubbi legati al normale senso estetico, sul nuovo robot da cucina che sta facendo impazzire i clienti c’è ben poco da dire. Si chiama Monsieur Cuisine Connect, appartiene al marchio Silvercrest, brand Lidl dedicato all’elettronica. È un gioiellino capace di cuocere (anche a vapore), rosolare, frullare, mescolare ed impastare, sminuzzare, ridurre in purea, emulsionare e pesare. Ha inoltre delle ricette pre impostate, è wireless ed è dotato di touch screen. E no, per i simpaticoni che sono pronti a dire “fa anche il caffè?“, no, non c’è scritto che fa il caffè: leggete! Un prodotto davvero utile sia per chi è abile nel destreggiarsi in cucina, sia per chi avrebbe bisogno di una mano da un apparecchio che racchiude in sè tantissime funzioni utili. Somiglia al ‘Bimby’? Sì, forse anche troppo (ma a questo ci arriveremo), con l’unica differenza che costa appena 349€, circa un terzo in meno! Capirete dunque il motivo del grande hype generato dal prodotto.

ANSA

Attraverso i social sono diventati virali alcuni video che ritraggono i clienti del Lidl di Milazzo letteralmente pronti a prendere d’assalto la struttura appena saputo delle nuove scorte presenti sugli scaffali. Decine e decine di persone ammassate all’ingresso, pronte a farsi la guerra. Sguardi taglienti per incutere timore a chi sta di fianco ma utili anche a controllarlo: qualcuno che fa il furbo c’è sempre e se prova ad entrare prima del ‘via’ viene pizzicato dalle lamentele degli altri e riportato all’ordine dagli addetti alla sicurezza che, in fondo in fondo, si divertono pure facendo qualche battuta. Appena viene dato il via libera, qualcuno prova anche a darsi un contegno mettendo piede nella struttura, ma la finzione dura poco: inizia la corsa all’ultimo robottino che “guai se mia moglie mi vede tornare a mani vuote“. Niente prigionieri, chi resta indietro o cade nel tumulto è spacciato (e schiacciato). Scene da Hunger Games, famoso romanzo di fantascienza distopica nato dalla penna di Suzanne Collins, seguito poi da una serie di fortunati film con protagonista l’ex ‘American Sweetheart’ Jennifer Lawrence. Letteralmente i ‘Giochi della fame’, magari adattati alla situazione in questione a ‘giochi dei morti di fame‘.

Milazzo, Lidl preso d’assalto: caos e ressa per il nuovo robot da cucina Monsieur Cuisine Connect [VIDEO]

Robot da cucina Lidl: si tratta di un plagio? Il caso finisce in tribunale

Se qualcuno ha notato delle somiglianze col più famoso ‘Bimby‘ beh, non ha tutti i torti. Gli stessi dubbi sono venuti alla Vorwerk, società che nel 2008 ha brevettato il famoso robot da cucina venduto ad un costo ben superiore ai 1000 euro. L’azienda, sentendosi copiata da un prodotto per altro molto più competitivo sul mercato, ha portato il caso in tribunale in Spagna e ha anche avuto ragione. In territorio iberico Lidl ha dovuto ritirare tutti i suoi robot da cucina dai supermercati e dai magazzini, ha il divieto di commercializzarli e dovrà bloccare ogni tipo di pubblicità su internet o altri canali di promozione. Il marchio tedesco farà ricorso. In Italia il prodotto è ancora in vendita, ma chissà che non possa essere ritirato anche nel nostro Paese. Un motivo in più per correre a comprarlo? Che i nuovi giochi abbiano inizio: ne resterà soltanto uno