fbpx

Spal-Reggina, la probabile formazione amaranto: rebus in attacco per Baroni [GRAFICA]

Formazione Reggina Baroni

Spal-Reggina, la probabile formazione amaranto: le possibili scelte del tecnico Marco Baroni in vista del match di domani

La prova della verità. Dopo i cinque risultati utili consecutivi, domenica scorsa la Reggina ha battuto per la prima volta in stagione una squadra che si trova nella parte destra della classifica. Un’iniezione di fiducia importante in vista del pazzesco tour de force di marzo, che vedrà gli amaranto affrontare le squadre più forti del girone. A partire da domani, dove la squadra di Baroni sfiderà la Spal – una delle tre retrocesse della scorsa stagione – che non vince da 6 partite.

Il tecnico amaranto è costretto nuovamente a fare alcune valutazioni di formazione a causa di qualche defezione dell’ultim’ora. Di Chiara è infatti out, così come Kingsley, Petrelli e Faty, ma recuperano pienamente Lakicevic, Stavropoulos e Montalto. Situm è rientrato in gruppo in settimana ma è stato precauzionalmente tenuto a riposo. In virtù di questi elementi, quale sarà lo schieramento e gli uomini scelti dall’allenatore amaranto? Vediamo la situazione reparto per reparto.

PORTIERE E DIFESA – Nicolas confermatissimo in porta. Sulle fasce Delprato e Liotti. Il primo dovrebbe vincere il ballottaggio con Lakicevic, il secondo sostituisce Di Chiara. Solito ballottaggio al centro con tre uomini per due maglie. Stavropoulos è pienamente recuperato, da capire se giocherà e chi eventualmente lo affiancherà. Considerando un attacco avversario “rapido” (Paloschi-Asencio), possibile che non ci si affidi ad un duo difensivo possente e pesante ma venga confermato Loiacono, più dinamico rispetto a greco e brasiliano.

CENTROCAMPO – Confermato il duo Crimi-Crisetig con Bianchi pronto a entrare in corsa. Da non dimenticare in tal senso le tre partite in una settimana, con l’Empoli  in infrasettimanale, e dunque le possibili rotazioni. Qualche rammarico a questo proposito per le non perfette condizioni di Faty e Kingsley.

ESTERNI E ATTACCO – Qui è il vero rebus, difficile da decifrare. C’è un Menez tenuto fuori per tutti i 90 minuti contro il Pordenone e pronto a “esplodere” (calcisticamente parlando) come l’Etna in queste settimane, c’è un Montalto ritrovato e recuperato e ci sono Rivas e Micovschi sempre pronti. Sono in quattro per due maglie, considerando le conferme di Folorunsho ed Edera. L’impressione è che, in virtù dell’atteggiamento avversario, Baroni si affidi all’aggressività iniziale e alla velocità. Possibile dunque Rivas sulla sinistra e Montalto nuovamente dentro.

probabile formazione reggina baroni