Categoria: EDITORIALIMESSINANEWSSICILIA

Incendio Stromboli, Rai: “non coinvolti in produzione fiction”. Domato questa mattina l’ultimo focolaio

Il deputato Anzaldi, Segretario della Commissione di Vigilanza Rai, chiede chiarezza: “presenterò un’interrogazione. Occorre prevedere subito i necessari indennizzi, perché Stromboli, gli isolani e i cittadini che hanno casa sull’isola hanno subito un danno enorme

Un disastro ambientale di dimensioni vastissime si è abbattuto ieri sull’isola di Stromboli. Ettari di macchia mediterranea sono andati distrutti dalle fiamme, che oltre alla vegetazione hanno portato con sé tanti animali. Da San Vincenzo a Piscità, da Ficogrande a Scari, è stata soprattutto una notte di paura, ma questa mattina l’ultimo focolaio è stato domato, grazie anche alla solidarietà dei residenti che fino a questa mattina si sono adoperati in tutti i modi per salvare il salvabile e per evitare che il disastro assumesse proporzioni ancora più tragiche. Da Lipari nel cuore della notte era partito il traghetto della Siremar che ha trasportato tre vigili del fuoco, tre automezzi dei Vigili del fuoco, e il presidente dell’associazione radioamatori eoliani Pino Orto.

Su Stromboli erano già impegnati i carabinieri che hanno fatto mettere in sicurezza abitanti, turisti dalle loro case a rischio, così come anche nel ristorante dell’Osservatorio che è stato salvato grazie all’impegno soprattutto dei più giovani, sei volontari dell’Are, oltre quelli dei VIS. La nave è poi ripartita per Lipari e ha proseguito il collegamento di linea con Milazzo. Nell’isola è atteso un canadair per la bonifica. Ora si contano i danni e soprattutto dovranno essere accertate le responsabilità. Da ieri a Stromboli gira la voce che l’incendio sarebbe partito da un piccolo fuoco acceso dalla troupe che sta girando una fiction sulla protezione civile. Da lì le fiamme si sarebbero propagate a causa dello scirocco. Si tratta però di voci, alimentate dai social, sulle quali comunque i carabinieri stanno indagando.

Capire cosa ha generato l’incendio di quelle dimensioni è necessario: diverse ville e il ristorante “L’Osservatorio” sono stati evacuati, mentre all’ora di cena vi erano una trentina di turisti che si sono dovuti mettere in salvo. Rosa Oliva, presidente della Proloco, racconta che i suoi 3 nipoti nella notte “sono dovuti fuggire da casa perché stava per essere assalita dal fuoco”. Non si è invece potuta salvare la postazione del Coa (Centro operativo avanzato) letteralmente bruciata. Il sindaco Marco Giorgianni oggi terrà una riunione per iniziare a verificare le azioni da intraprendere dopo il “disastro ecologico che alle Eolie non ha precedenti”.

“È urgente che la Rai faccia chiarezza su ciò che è accaduto a Stromboli, un disastro ambientale gravissimo per l’incendio che, secondo notizie diffuse da ieri ma per il momento non confermate, sarebbe divampato dal set di una fiction del servizio pubblico che si sta girando sull’isola, dove si sarebbe simulato un rogo”, ha commentato in mattinata Michele Anzaldi, deputato di Italia Viva e Segretario della Commissione di Vigilanza Rai. “In attesa delle indagini delle autorità competenti, la Rai dica ufficialmente cosa è successo, è inspiegabile questo silenzio – prosegue – . Presenterò un’interrogazione in commissione di Vigilanza. Occorre prevedere subito i necessari indennizzi, perché Stromboli, gli isolani e i cittadini che hanno casa sull’isola hanno subito un danno enorme, addirittura vedendo messa a rischio l’incolumità propria e delle abitazioni”.

Pronta è arrivata la risposta della Rai, che in una nota informa di “non avere alcuna responsabilità nella produzione esecutiva della serie ‘Protezione civile’ nell’isola di Stromboli. L’attività non vede impegnati personale e mezzi dell’Azienda. La produzione esecutiva della serie televisiva viene organizzata e realizzata, in modo indipendente dalla Rai, dalla società ’11 marzo'”.

Incendio Stromboli, Siracusano (FI): “vicinanza a cittadini, grazie a Vigili del fuoco”

“Adesso che le fiamme sono state finalmente domate, si contato gli ingentissimi danni del tragico incendio che ha colpito parte dell’isola di Stromboli. Abbiamo a che fare con un vero e proprio disastro ambientale, con intere colline di macchia Mediterranea distrutte dal fuoco. Siamo vicini ai cittadini di Stromboli e a tutta la comunità eoliana, e ringraziamo di vero cuore il Corpo dei Vigili del fuoco che, con il coraggio e l’abnegazione che lo contraddistingue, è stato determinante per arginare almeno in parte questa sciagura. Fortunatamente al momento non si registrato feriti o intossicati, ma quanto accaduto avrà pesanti ripercussioni sulla prossima stagione estiva. Bene ha fatto la Procura di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) ad aprire immediatamente un’inchiesta. Andranno accertate nel più breve tempo possibile eventuali responsabilità: se qualcuno ha sbagliato o ha agito con negligenza andrà punito con decisione”. Così Matilde Siracusano, deputata messinese di Forza Italia.

Stromboli, devastante incendio: bruciano ettari di vegetazione | VIDEO

Incendio Stromboli, situazione drammatica. Isolani: “bruciano ettari di verde e animali” | VIDEO