Categoria: EDITORIALINEWSSPORT

Australian Open, ufficiale la rinuncia di Murray: troppo poco tempo per la quarantena

Andy Murray dà forfait dagli Australian Open: il tennista scozzese non riuscirebbe a terminare la quarantena obbligatoria prima dell’inizio del torneo

La notizia era nell’aria da diverso tempo, mancava solo l’ufficialità che, giorno dopo giorno sembrava sempre più certa. Adesso è arrivata la conferma: Andy Murray non parteciperà agli Australian Open. Fermato dal Coronavirus prima della partenza verso l’Australia in vista del primo Slam stagionale, il tennista scozzese non ha ottenuto alcuna deroga per partite ugualmente e osservare la quarantena nel Paese: troppo rischioso, visto il suo stato di salute. Attualmente guarito, Murray si è trovato costretto a dare forfait per le tempistiche ristrette che non gli consetirebbero di osservare un’adeguata quarantena, come secondo disposizioni governative dell’Australia per i viaggiatori provenienti dall’estero, prima dell’8 febbraio, data di inizio del torneo.

Murray ha spiegato sui social: “abbiamo discusso costantemente con la federazione australiana per cercare una soluzione che consentisse una qualche forma di quarantena praticabile, ma non siamo riusciti a trovarla. Voglio ringraziare tutti per i loro sforzi, sono devastato di non giocare in Australia: è un Paese e un torneo che amo”.