fbpx

Inter, lo schiaffo di Lukaku: “senza cattiveria e voglia, non siamo più una big”

Foto Getty / Marco Luzzani

Lukaku critica l’Inter nel post partita dopo il successo sul Torino: il bomber belga chiede maggiore cattiveria e voglia di vincere

Sotto di due reti, poi in grado di rimontare e farne addirittura 4. La solita ‘pazza Inter’ che si scatena nella mezz’ora finale ribaltando l’esito dell’incontro con il Torino che vedeva i nerazzurri andare incontro all’ennesimo passo falso stagionale. Una reazione d’orgoglio, dettata però più dalle circostanze che da una vera e propria cattiveria agonistica presente nel gruppo.

È questo il segnale d’allarme che lancia nel post partita Romelu Lukaku, autore di una doppietta decisiva oggi: “non siamo ancora una grande squadra, non va bene essere così in difficoltà. Abbiamo giocato per 60′ veramente male, eravamo in difficoltà, senza cattiveria e senza voglia. Poi dopo ci siamo svegliati e abbiamo vinto, questo è la cosa importante – ha invece detto Lukaku – Io leader? Abbiamo tanti giocatori importanti, io sono solo uno dei 25 in questo spogliatoio che vuole aiutare questa squadra a vincere. Ma dobbiamo lavorare di più perché non abbiamo giocato una grande partita. I miei gol? Sto crescendo, cerco sempre di migliorare ogni giorno e ogni settimana per essere veramente un giocatore di alto livello, un fuoriclasse. I fuoriclasse però aiutano le squadre a vincere, io lavoro per questo“.