fbpx

Le Ricette di StrettoWeb – Torta salata al cavolo viola e gorgonzola

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione della torta salata al cavolo viola e gorgonzola

Le torte salate, squisiti contorni o piatti unici da realizzare in un numero infinito di modi, sono velocissime da preparare. Questa torta salata al cavolo viola e gorgonzola è golosa e croccante ma, soprattutto, racchiude i preziosi benefici di questo ortaggio coltivato nelle nostre terre. 

Difficoltà: facile

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 55 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: basso

INGREDIENTI

1 rotolo di pasta sfoglia

450 gr. di cavolo cappuccio viola

150 gr. di gorgonzola

Peperoncino

Olio extravergine

Sale

Preparazione

Lavate e tagliate a striscioline il cavolo viola e fatelo rosolare in padella per 15 minuti con olio, sale e peperoncino. Unite una parte del gorgonzola a tocchetti e fatelo sciogliere. Sistemate la sfoglia su una teglia e bucherellatela, distribuite il cavolo viola e ripiegate all’interno i bordi della pasta sfoglia. Infornate a 180 gradi per 35 minuti e, al termine, aggiungete i tocchetti di gorgonzola rimasti e cuocete ancora per 5 minuti. Questa torta salata si gusta fredda.

Conservazione

Questa sfoglia si conserva per un paio di giorni in frigorifero ricoperta da pellicola.

Curiosità e benefici del cavolo cappuccio viola

Coltivato originariamente nei paesi mediterranei e conosciuto già in epoca romana, il cavolo cappuccio viola deve il suo colore acceso alle antocianine, i flavonoidi dal potere antiossidante presenti in una concentrazione tanto alta da renderlo un vero alleato della salute. Potete utilizzarlo per il risotto o le vellutate ed il sapore caratteristico lo rende perfetto anche per accompagnare gli arrosti di carne. Questi ortaggi dal colore vivace, che varia a seconda del terreno in cui sono coltivati, sono fra i vegetali più salutari al mondo!

Il consiglio della zia

Il cavolo viola tagliato a listarelle e unito a finocchi, arance, uvetta passa o pinoli vi regala un’insalata ricca di vitamine e minerali. La vitamina C di questi ortaggi, infatti, conserva meglio le sue proprietà nella versione cruda.