fbpx

Orrore in Calabria: rivenuto cadavere di una donna, sul corpo numerose coltellate. Arrestato 36enne: il movente sarebbe passionale

Orrore in Calabria: i Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno rinvenuto il cadavere di una donna, occultato tra gli scogli

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno rinvenuto a Stalettì, in provincia di Catanzaro, il cadavere di una donna, una 51enne del posto, occultato tra gli scogli. Dall’esame esterno è emerso come il corpo della donna fosse stato attinto da numerosi fendenti, utilizzando verosimilmente un coltello dalla lunga lama. I Carabinieri di Soverato e del Comando Provinciale di Catanzaro hanno avviato le indagini, con la direzione della Procura della Repubblica di Catanzaro, finalizzate a scandagliare gli ultimi contatti avuti dalla donna in vita. La stessa, secondo la testimonianza dei familiari, era irreperibile dalle precedenti 24 ore. Un uomo è stato sottoposto a fermo in quanto ritenuto l’autore dell’omicidio: si tratterebbe di un 36enne di Badolato che, secondo le indagini dei carabinieri del Comando provinciale di Catanzaro e della Compagnia di Soverato, aveva una relazione extraconiugale con la donna. Il movente del delitto, secondo i primi accertamenti, è di natura passionale. Secondo le prime informazioni, la donna, Loredana Scalone, separata dal marito, aveva una relazione con il 36enne, sposato. I due si erano incontrati nella giornata di ieri.