fbpx

Funerali Jole Santelli, la Calabria dà l’ultimo saluto al Presidente: presente il Premier Conte [FOTO e VIDEO]

/

La Calabria saluta il Presidente Jole Santelli: l’abbraccio commosso dei cittadini e delle istituzioni presenti ai funerali

Si sono svolti nel pomeriggio, in forma strettamente privata, presso la chiesa di San Nicola a Cosenza, i funerali del Presidente della Regione Calabria Jole Santelli, scomparsa nella notte tra mercoledì e giovedì. Le transenne non hanno permesso alle centinaia di cittadini presenti di poter partecipare alla cerimonia funebre, ma la popolazione ha assistito all’evento con grande rispetto. La camera ardente è stata allestita oggi nella stessa chiesa, aperta al pubblico dalle ore 10:30. La Calabria tutta si è stretta intorno al dolore della famiglia, infatti sia a Catanzaro che a Reggio Calabria i sindaci hanno proclamato la giornata di lutto cittadino. Sabato sarà allestita una camera ardente anche nella Cittadella regionale.

Presente ai funerali anche il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il quale ha subito deciso di modificare la sua agenda appena saputo della tragica notizia: doveva volare oggi da Bruxelles a Genova con tempi stretti, ma ha imposto una riformulazione e volerà da Bruxelles a Lamezia Terme, spostando alle 20 l’impegno nel capoluogo ligure che, secondo quanto appreso da fonti di Palazzo Chigi, raggiungerà dopo i funerali. Insieme al Premier, che prima dell’ingresso in chiesa non ha voluto rilasciare dichiarazioni ai giornalisti, ha fatto visita il presidente del Senato Elisabetta Casellati, il vicepresidente della Camera Ettore Rosato e il ministro Luciana Lamorgese“Oltre che donna delle istituzioni, Jole Santelli era anche un’amica – ha detto Lamorgese – . Un grandissimo dolore perdere una persona eccezionale che ha lavorato per questa terra con passione e determinazione”. Tanti inoltre i rappresentanti delle istituzioni presenti questo pomeriggio per dare l’estremo saluto a Jole Santelli.

Morte Santelli, la sorella: “ogni tua azione era frutto d’amore, sarai sempre la nostra regina”

“Perché noi siamo 3 sorelle e sempre lo saremo”, ha scritto la sorella Paola in un commosso messaggio pubblicato su Facebook. “Certo mi hai fatto questo brutto scherzo di non aspettarmi, ma ci sarà una ragione valida, perché ogni tua azione verso di noi era frutto di amore e protezione! Joletta nostra, tu sei e sarai sempre la regina dei nostri cuori”.

Funerali Santelli, Tajani: “Ha concluso la sua vita felice di poter lavorare per la sua terra”

“Il suo sorriso la sera della vittoria, a Lamezia, era il sorriso non di chi aveva sconfitto un avversario, era il sorriso di chi poteva dedicare tutta se stessa alla propria terra”. È il ricordo che il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, traccia di Jole Santelli poco prima del funerale della presidente della Calabria, scomparsa giovedì 15 ottobre a 51 anni. “Una donna meridionale che vedeva il Sud del nostro Paese non come un problema o come un peso, ma come una risorsa per tutta l’Italia”, ha aggiunto Tajani. “Si era rivelata subito, come presidente della Regione, leader dell’Italia meridionale in questa fase di pandemia. Stava facendo benissimo il suo lavoro e credo che abbia concluso la sua vita felice di poter lavorare per la sua terra che rappresenta una straordinaria ricchezza per tutta l’Italia”.:

Funerali Santelli, l’arcivescovo di Cosenza: ” donna preparata e determinata”

Quello che viviamo oggi – ha detto durante l’omelia l’arcivescovo di Cosenza-Bisignano Francesco Noléè un momento di sconforto per la morte di Jole Santelli ma a noi fedeli non rimane che ringraziare questa persona per il bene che ha fatto durante la sua vita”. “Jole aveva come la sua famiglia forti radici religiose – ha aggiunto il presule – ed ha servito la comunità con dedizione e passione. Ringraziamo il Signore per il lascito della testimonianza di dignità, di delicatezza, del coraggio con il quale ha affrontato il suo dolore. Jole è stata una donna intelligente, preparata e determinata che ho imparato ad apprezzare quando da sottosegretario alla giustizia impedì la chiusura del tribunale di Tursi. L’ultima volta che parlammo – ha detto ancora mons. Nolého avuto la conferma di quanto amasse la sua terra, la sua città, con un’umiltà capace di accogliere e di comprendere chiunque si trovasse in difficoltà. Con la sua elezione a Presidente si era accesa una luce rosa su questa nostra terra che dobbiamo tenere viva”.

“Cosa ci lascia Jole come testamento e testimonianza di cui fare tesoro? La dignità, la riservatezza e la sua delicatezza, non cedendo mai alle provocazioni. Ma anche il coraggio con cui ha affrontato la malattia, non facendola mai pesare sul suo lavoro e sulla sua attività amministrativa. La malattia, diceva, ti fa conoscere la libertà e ti spinge a non avere paura più di niente. È stata una donna intelligente, preparata e determinata, capace di vivere il suo ruolo al meglio per il bene comune. Cara Jole, prega per noi, ora che sei davanti alla verità e alla misericordia di Dio“.

Jole – ha detto ancora l‘arcivescovo mons. Francesco Nolé – ha fatto un miracolo, ha radunato qui tanti rappresentanti istituzionali”. Poi, rivolto a loro: “Grazie e che sia un incoraggiamento affinché la vostra presenza sia di speranza e di sostegno, che ci sia speranza, conforto, vicinanza. Ne abbiamo bisogno. Mancano gli educatori alla legalità, e forse anche noi dobbiamo fare mea culpa. Dobbiamo impegnarci tutti affinché questo stato di diritto possa far esprimere le tante belle potenzialità della Calabria. Dobbiamo farlo per dare speranza al futuro. È questo il miglior modo di onorare Jole“.

All’uscita dalla chiesa i cittadini hanno tributato un lungo applauso al presidente Santelli.

Morte Jole Santelli, le immagini dei funerali del Presidente della Regione Calabria [VIDEO]