Categoria: EDITORIALINEWSSPORTSPORT HOME

Formula 1 – Incidente Grosjean, lo staff medico: “se fossimo arrivati 5 secondi in ritardo…”

Incidente Grosjean, il commento dello staff medio che ha soccorso il pilota francese: la tempestività dell’intervento ha evitato il peggio

Incidente Grosjean, il racconto dello staff medico – Nel Gp del Bahrain tenutosi nel pomeriggio di ieri si è sfiorata la tragedia. Dopo poche curve, l’auto di Romain Grosjean si è schiantata contro le barriere prendendo subito fuoco. Fortunatamente la presenza del sistema di sicurezza Halo e il tempestivo intervento dei medici ha permesso al pilota di uscirne vivo e con minime conseguenze a livello fisico.

Ian Roberts, il medico che è intervenuto sul posto, ha spiegato all’Afp di essersi trovato davanti ad: “un rogo incredibile che ha avuto un esito incredibilmente positivo. Sembrava di stare in un forno, rosso e in fiamme. Ho visto Grosjean che stava già iniziando a uscire e mi chiedevo come avrebbe fatto, per fortuna l’equipe anti-incendio è arrivata rapidamente e ha indebolito le fiamme permettendoci di aiutare Romain a scavalcare le barriere roventi. Una finestra di tempo brevissima ma sufficiente per permettere al pilota di venire verso di noi. Se fossero arrivati solo pochi istanti dopo… Ogni giorno passiamo in rassegna una serie di interventi per ogni tipo di scenario. Cerchiamo di stabilire una prassi in caso di incendio o di tamponamento a catena ma poi la realtà può sempre essere diversa da quello che hai provato a pianificare, ma allenarsi sulla routine può abbassare il margine di errore”.

Alan van der Merwe, pilota dell’auto medica, ha raccontato: “se fossimo arrivati 5 secondi dopo o Ian avesse impiegato 5 secondi in più a decidere come intervenire, il destino di Grosjean sarebbe potuto essere molto diverso”.