fbpx

Maltempo, l’Uragano Mediterraneo colpisce Reggio Calabria: fiumi di fango e spazzatura, distrutte le strade asfaltate ieri [FOTO]

/

Maltempo, forte pioggia nella notte a Reggio Calabria colpita in modo violento dall’Uragano Mediterraneo che sta colpendo il mar Jonio: danni e disagi in città

L’Uragano Mediterraneo denominato ufficialmente “Udine” dall’Università di Berlino, sta risalendo il mar Jonio provocando forte maltempo all’estremo Sud dell’Italia: la Regione più colpita è stata la Calabria, letteralmente flagellata dai temporali con tempeste di fulmini, vento, pioggia e grandine. Un violento nubifragio ha colpito Reggio Calabria nella notte, in modo particolare tra le 02:00 e le 03:00. Nel centro cittadino sono caduti 35mm di pioggia, per il secondo nubifragio del mese dopo quello che il 3 settembre aveva scaricato 41mm di pioggia, portando così il parziale mensile a ridosso degli 80mm, già tre volte tanto rispetto la media storica di Settembre nonostante siamo ancora a metà mese. Ma le zone più colpite dalla tempesta della notte sono state quelle collinari, sul versante dello Stretto dell’Aspromonte, con 65mm ad Arasì, 63mm a Rumìa, 60mm a Sant’Alessio in Aspromonte, 58mm a Pietrastorta, 53mm a Cardeto.

La forte pioggia ha provocato danni e disagi in città, soprattutto per la complicità delle pre-esistenti condizioni di degrado, sporcizia, incuria, abbandono e approssimazione. A Ciccarello, infatti, interi quartieri sono rimasti fino a stamattina letteralmente sommersi da fiumi di fango e spazzatura nelle strade, mentre in altri quartieri, da Santa Caterina a via Lia, da Ravagnese a Modena fino all’area collinare del centro, si è distrutto l’asfalto che alcuni operai avevano provveduto – finalmente – a ripristinare proprio nella giornata di ieri, a -4 dalle elezioni comunali dopo 6 anni di voragini e crateri. Che adesso, puntualmente, sono già tornati. Il nuovo asfalto è durato purtroppo soltanto poche ore.

Dal punto di vista meteorologico, la situazione si è calmata e migliorerà ulteriormente nelle prossime ore a Reggio città, mentre la tempesta sul mar Jonio si allontanerà verso la Grecia. Per seguire megliio l’evoluzione meteorologica, in casi così estremi è di fondamentale importanza consultare pagine del nowcasting che raccolgono le migliori mappe in tempo reale tra satelliti e radar utili a monitorare la situazione meteo minuto per minuto: