fbpx

Le Ricette di StrettoWeb – Calamarata al pesto di pomodori secchi e bufala

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione della calamarata al pesto di pomodori secchi e bufala

Una ricetta squisita e facilissima, questa, in cui il gusto intenso dei pomodori sott’olio calabresi si unisce perfettamente alla delicatezza della mozzarella, alla nota croccante delle noci ed alla freschezza del basilico. Uno di quei piatti, la calamarata ai pomodori secchi e bufala, per cui occorrono pochi ingredienti per un risultato eccezionale!

Difficoltà: facile

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 15 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: basso

INGREDIENTI

320 gr. di calamarata

200 gr. di pomodori secchi sott’olio

200 gr. di mozzarella di bufala

6 noci

1 ciuffo di basilico

Paprika q. b.

Olio extravergine di oliva

Sale

Preparazione

Per preparare il pesto frullate col mixer i pomodori secchi senza sgocciolarli, il basilico e 3 noci. Aggiungete, eventualmente, un filo d’olio ed un pizzico di paprika. Tagliate la mozzarella a dadini e lasciatela scolare e, nel frattempo, cuocete la calamarata fermando la cottura un paio di minuti prima. Scolate la pasta e tenete un po’ di acqua di cottura, trasferitela in una padella e unite il pesto. Fatela mantecare utilizzando, se occorre, acqua di cottura. Aggiungete la mozzarella, le noci rimaste e qualche pomodoro secco intero. Completate il piatto con un filo d’olio extravergine d’oliva ed un ciuffo di basilico.

Conservazione

Questa pasta si gusta non appena pronta.

Curiosità e benefici dei pomodori secchi sott’olio

Da sempre presenti sulle nostre tavole, le conserve calabresi nascono per la necessità di avere riserve di cibo disponibili durante l’inverno. I pomodori secchi sott’olio, di cui la Calabria detiene il primato nella produzione, sono un alimento semplice e particolarmente gustoso che conserva le caratteristiche nutrizionali degli ortaggi freschi. In Calabria i pomodori sott’olio sono conditi con gli aromi tipici come aglio, origano e peperoncino e, nella versione più ricca, sono farciti con tonno e capperi, tonno e olive o tonno e carciofini: i “pomodori secchi ripieni” sono stati inseriti fra i Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Calabria dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Il consiglio della zia

Potete sostituire le noci con la granella di pistacchio ed il risultato sarà altrettanto speciale!