fbpx

Reggio Calabria, ennesimo incidente alla rotonda di Motta San Giovanni sulla SS106: l’appello dell’ANCADIC per la sicurezza | FOTO

/

Reggio Calabria, la nota di Vincenzo CREA Referente unico dell’A.N.CA.DI.C Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”

“Intorno alle ore 3,00 di oggi 27 maggio 2022 un’autovettura che marciava in direzione Reggio/Taranto per cause a noi non note ha impattato contro il guard rail lato mare della rotatoria per Motta SG demolendone una parte. Sono evidenti anche i segni lasciati dai pneumatici del mezzo su un tratto di asfalto”. Lo afferma in una nota Vincenzo CREA Referente unico dell’A.N.CA.DI.C Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”.

“Per quanto si è saputo sarebbe intervenuta la polizia stradale, non si hanno altre notizie.  Il Consulente tecnico d’Ufficio nominato dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, nella relazione di consulenza tecnica redatta in data 1.2.2021 nell’ambito del procedimento 1715/19 RGNR I ha rilevato tra l’altro che la ridotta deflessione della rotatoria riscontrata lato mare aumenta la probabilità di collisione tra i veicoli entranti e quelli circolanti; la conformazione della parte lato monte, tra l’altro realizzata senza alcuna specifica presente nel progetto, può favorire la fuoriuscita dei veicoli tangenzialmente”.

“L’ANCADIC sottolinea fortemente, ancora una volta, che la rotatoria lato mare è sprovvista di marciapiede o altri spazi per il transito dei pedoni e dei veicoli a due ruote (utenza debole), mentre il marciapiede lato monte è sprovvisto di sistemi di protezione. Al riguardo lungo lo stesso sul confine con la proprietà privata è stata situata, in parte su rotondini di ferro e in parte su traverse ferroviarie, una rete metallica con tenda frangisole, misura assolutamente non idonea per evitare che in caso di perdita del controllo del mezzo lo stesso finisca nel cortile della proprietà privata ove giocano i bambini. Al riguardo sottolineiamo fortemente che anni addietro come riferito da alcuni abitanti del luogo un’ autovettura è finita nella succitata area privata”.

“L’ANCADIC ha provveduto ancora una volta a interessare la Camera dei Deputati della Repubblica Italiana, il Senato della Repubblica Italiana, i ministeri competenti, le articolazioni dell’ANAS, il Presidente della regione Calabria e il Dipartimento LL.PP Sede, il Sindaco del Comune di Motta SG e le articolazioni comunali compreso il Consiglio e la Giunta comunale, la locale polizia municipale e altri”.