Le Ricette di StrettoWeb – Riso nero con pecorino e verdure

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione del riso nero con pecorino e verdure

Un piatto unico, questo, ricco di verdure e molto saporito. La dolcezza dei peperoni calabresi e della cipolla rossa di Tropea unita al sapore deciso dei pomodori secchi sott’olio, antica conserva, ed al gusto intenso del pecorino, danno vita ad un piatto vegetariano e nutriente assolutamente da preparare! 

Difficoltà: molto facile

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 5 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: basso

INGREDIENTI

300 gr. di riso Venere

1 peperone

1 cipolla di Tropea

200 gr. di pecorino

1 ciuffo di basilico

1 cucchiaio di capperi

Olive verdi

Pomodori secchi

200 gr. di pomodorini

100 gr. di ravanelli

2 zucchine

Olio extravergine di oliva

Sale

Preparazione

Lessate il riso nero e, nel frattempo, lavate e tagliate a cubetti le zucchine e fatele rosolare per 5 minuti in padella con un filo d’olio. Tagliate a cubetti il pecorino e mettetelo da parte. Tagliuzzate i pomodori secchi, lavate e tagliate tutte le altre verdure da unire al riso. Scolate il riso sotto l’acqua fredda, aggiungete tutti gli ingredienti ed anche le olive e i capperi, condite con olio d’oliva e amalgamate bene.

Conservazione

Questo riso si conserva in frigo per un paio di giorni in un contenitore ermetico.

Curiosità e benefici di questo piatto

Da dove cominciare? Le verdure e gli ortaggi di stagione, di cui è ricco questo piatto, sono una miniera di vitamine e sali minerali indispensabili soprattutto d’estate. La cipolla rossa di Tropea, famosa in Italia e non solo, è un alimento nutraceutico: ipocalorica ma anche ottima fonte di potassio, ferro, vitamine e antiossidanti. Le sue proprietà, integre quando si consuma cruda, sono antinfiammatorie, antibiotiche, depurative, diuretiche e antitumorali. Le antiche conserve calabresi ed il pecorino, simboli di una straordinaria cucina contadina, completano questa ricca insalata di riso.

Il consiglio della zia

Il riso venere è un alimento prezioso perché ricco di antiossidanti, vitamine e minerali. Il suo colore particolare è merito degli antociani, i flavonoidi responsabili delle sue proprietà benefiche.