Reggio Calabria, giovane finisce al pronto soccorso dopo incidente stradale: mamma e moglie litigano per chi deve entrare con lui e scoppia una maxi rissa tra le due famiglie [DETTAGLI]

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggio Calabria, maxi rissa tra due famiglie legate da un matrimonio ieri pomeriggio al pronto soccorso degli Ospedali Riuniti: soltanto l’intervento degli agenti della Polizia ha ripristinato la calma

Maxi rissa al Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria: un episodio raccapricciante, degenerato in botte da orbi con spintoni, schiaffi, pugni e persino sputi tra due famiglie di due ragazzi in fase di separazione. Il tutto mentre il giovane era stato appena trasportato al pronto soccorso dopo un incidente stradale. Soltanto l’arrivo della Polizia ha ripristinato la normalità.

L’episodio si è verificato intorno alle ore 18 di ieri pomeriggio, quando all’ospedale di Reggio Calabria sono arrivati una ventina di parenti di un giovane che aveva avuto un incidente stradale abbastanza grave in un centro della Costa Viola. Il ragazzo era riuscito ad avvertire i familiari prima di essere trasportato in Ospedale dall’ambulanza. Preoccupati per l’accaduto, i parenti del giovane partono d’urgenza per Reggio: si tratta sia dei componenti della famiglia di origine del ragazzo, che quelli della famiglia della moglie con cui è in corso il divorzio.

Tutti i parenti arrivano in ansia nei locali del pronto soccorso, e si posizionano nell’area che precede quella del pre-triage in attesa di avere notizie sulle condizioni del ragazzo, con la speranza di poterlo vedere. Con grande professionalità, gli operatori del pronto soccorso informano tramite una cortese infermiera, tutti i familiari: “il ragazzo sta bene, se la caverà e presto potrà tornare a casa“. Dovrebbe essere una buona notizia, ma a quel punto gli operatori sanitari spiegano che nel rispetto delle norme anti-Coronavirus, soltanto un congiunto può entrare a visitarlo e parlarci. A quel punto sia la mamma che la moglie, vogliose di vederlo, iniziano a discutere su chi avesse maggior diritto ad entrare, degenerando la discussione in una maxi-rissa che coinvolgeva molti altri familiari, nata dal gesto della mamma che ha iniziato a tirare i capelli alla moglie, secondo alcune testimonianze, come reazione alla richiesta del figlio di vedere la moglie. Un pubblico ufficiale in borghese presente sul posto, immediatamente qualificato, non è riuscito da solo a riportare la calma anzi, si è ritrovato coinvolto nella rissa. Soltanto l’intervento di alcune pattuglie degli agenti della Polizia è riuscito a placare gli animi.

Non sappiamo se alla fine qualcuno è riuscito ad entrare a visitare il ragazzo. Che comunque sta bene, e al netto della clamorosa caduta di stile, può contare sull’affetto e sull’amore dei familiari che sono arrivati a fare a botte perchè volevano tutti stargli accanto. Non solo l’amore di mamma che era scontato, ma anche quello della moglie in fase di separazione che forse poteva essere messo in discussione. Chissà che questa rissa non serva – paradossalmente – proprio a ricomporre la coppia.