Coronavirus, il Sunset Beach Club di Palmi lancia l’hashtag #RipartiTonnara: “basta inutili allarmismi, rilanciamo insieme le bellezze della nostra terra” [FOTO, VIDEO E INTERVISTA]

  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
  • Anna Ruggeri
    Anna Ruggeri
/

Un hashtag di speranza e che infonde coraggio: #RipartiTonnara è il messaggio lanciato dal Sunset Beach Club di Palmi, guardare con entusiasmo al futuro per ripartire e rilanciare il turismo in Calabria

Su Palmi e sul presunto focolaio epidemico se ne sono lette e sentite di tutti i colori in questi ultimi giorni. Ma la realtà è soltanto una e smonta completamente ogni tipo di ingiustificata paura: il piccolo comune in provincia di Reggio Calabria è diventato modello nazionale grazie al contact tracking che ha permesso in soli quattro giorni di spezzare sul nascere la catena di contagi. Nessuna preoccupazione dunque per gli abitanti del luogo e neanche per coloro che sceglieranno questo fantastico posto come luogo per le proprie vacanze estive. A tal proposito infonde grande coraggio e voglia di ripartire anche l’hashtag #RipartiTonnara lanciato dai tre giovani soci imprenditori Alessandro, Francesco e Domenico, proprietari del famoso Sunset Beach Club“Ora basta con inutili allarmismi che creano soltanto timore in un periodo già molto difficile per tutti. E’ stato montato un caos mediatico che non esiste, visto che i casi di contagio sono stati subito circoscritti e bloccati”, ha esordito Alessandro De Giorgio ai microfoni di StrettoWeb. Uno dei titolari del lido ha voluto lanciare questo video proprio per dare l’idea di riapertura nel pieno delle normative anti contagio, per infondere la forza di ritornare a vivere quasi come prima, ma anche per mostrare in pieno la bellezza infinita di un vero e proprio paradiso terrestre situato al centro del Mar Mediterraneo e ai piedi dell’Aspromonte.

Il Sunset Beache Club è un lido che svolge anche servizio di ristorazione e lavora molto anche con cocktail bar e aperitivi. Come racconta De Giorgio, “la sua fondazione risale al 2015 quando io e altri due ragazzi ancora universitari abbiamo avuto la fantastica idea di creare un punto di ritrovo nella nostra terra di origine, dove poter organizzare feste e serate. Abbiamo investito anima e cuore, tra mille difficoltà abbiamo provato a portare qualcosa di innovativo, ad esempio allestendo una rampa che permettesse l’accesso in spiaggi ai disabili, ma siamo sempre stati limitati perché qui purtroppo mancano i servizi essenziali. Io vivo a Pisa, ogni anno faccio il confronto e note sempre più differenze da questo punto di vista, ed è un peccato perché la Calabria possiede veramente tutte le qualità per eccellere e vivere di turismo e agricoltura. Sogno di tornare a vivere qui un giorno, nella mia terra e con la mia famiglia”.

La pandemia mondiale del nuovo Coronavirus ha creato non poche problematiche agli impianti di balneazione, ma il Sunset Beach Club è pronto ad accogliere i turisti grazie all’applicazione chiamata “Sunsetbeachapp” (scaricabile sia su Google Play che su Ios Store), già perfettamente funzionante dallo scorso anno e quindi ben collaudata, che permette di prenotare l’ombrellone e il tavolo con vista mare direttamente dal proprio cellulare e con pochi click. “Ci aiuta tantissimo – continua De Giorgio – perché rimane conservata la lista dei clienti e soprattutto permette di organizzarsi perfettamente in un momento importante come questo in cui servono il più possibile attenzione e prevenzione”. Inoltre c’è grande attesa per la stagione estiva: “non c’è nulla di cui preoccuparsi, la situazione qui è tranquilla, visto che si è trattato di contagi da ritorno che sono stati subito tracciati e circoscritti. La gente ha bisogno di vacanze, di rilassarsi, non vede l’ora di venirci a trovare. La spiaggia è grande, quindi gli ombrelloni sono molto distanziati, abbiamo invece perso qualche tavolo per la ristorazione. Ma ci stiamo mettendo grande impegno e speriamo nella collaborazione di tutti, affinché si rispettino le regole”.

Palmi e non solo. La Calabria è composta davvero da posti meravigliosi, che tutta Italia invidia. “Servirebbe davvero poco per consacrare questa terra come punto di riferimento turistico – spiega De Giorgio – . Si dovrebbero creare i servizi ed investimenti sul futuro, per questo chiediamo l’interessamento della Provincia e della Regione, del Presidente Jole Santelli, perché ci hanno promesso che verranno qui in prima persona, per pubblicizzare Palmi come luogo sicuro nel momento di ripartire e questo speriamo ci aiuterà. Vedo che si spinge molto su Tropea, mentre questa parte di costa viene completamente dimenticata, ed io che abito a Pisa resto veramente senza parole e non riesco a spiegarmi il perché. Stiamo cercando di creare tour operator per offrire proposte ai turisti e permettere loro di visitare anche il Castello e il Parco Archeologico, ma serve collaborazione per il rilancio di questa magnifica terra. Non si chiede troppo alle istituzioni, servirebbe soltanto pulizia e manutenzione delle strade, un buon metodo di raccolta della spazzatura e ovviamente il controllo delle stato delle acque. Il mio sogno sarebbe anche una pista ciclabile, chissà…”.

Infine grande dilemma sul bonus vacanze promesso dal Governo, il quale però ha fatto molto discutere. De Giorgio esprime le sue perplessità: “tutto ha un costo per le imprese, ad esempio già montare il lido e assumere i dipendenti è un grosso investimento”. Lo Stato impone infatti a questo tipo di attività uno sconto del 20% da garantire ai turisti, con la promessa di avere un rimborso futuro, ma è una soluzione che mette in difficoltà le aziende, già messe in ginocchio da una stagione estiva quasi compromessa, iniziata in ritardo e con molte difficoltà. Insomma, è questa la testimonianza a 360° di un giovane imprenditore che insieme ai suoi amici ha deciso di puntare sulla propria terra e spera possa presto diventare un punto di riferimento per la Regione e per tutto il Sud in generale. Dai momenti negativi i calabresi hanno sempre dimostrato di avere la forza, il coraggio, le capacità di sacrificio utili a rialzarsi, che sia questo un messaggio di speranza per ripartire e rilanciare definitivamente questa terra.