Le Ricette di StrettoWeb – Insalata di arance e cipolle di Tropea

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione dell’insalata di arance e cipolle di Tropea

Questa insalata Calabrese, dal gusto apparentemente insolito, si prepara nei mesi invernali con le arance acidule e non troppo dolci e con la cipolla rossa di Tropea. Le olive nere aggiungono sapore ma ciò che rende singolare questa ricetta è la combinazione perfetta dei suoi ingredienti che danno vita ad un contorno elegante ed originale, ottimo per accompagnare un secondo piatto sia di carne che di pesce.

 Difficoltà: facilissima

Preparazione: 10 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: basso

INGREDIENTI

4 arance

2 finocchi

Cipollotti freschi o una cipolla rossa di Tropea

50 gr. di olive nere

Olio extravergine di oliva

Sale e pepe q.b.

Preparazione

Sbucciate le arance eliminando anche la pellicina bianca esterna. Tagliatele a fettine e ponetele su un piatto di portata. Sbucciate la cipolla, tagliatela ad anelli sottili e mettetela in ammollo per 10 minuti per renderla più digeribile. Pulite i finocchi e tagliateli a fettine sottili. Unite alle arance i finocchi, le olive nere e le cipolle. Condite con un filo di olio extravergine di oliva, sale e pepe nero macinato al momento. Lasciate riposare per circa 10 minuti affinché l’insalata si insaporisca e buon appetito!

Conservazione

Questa insalata può essere conservata per un giorno in frigorifero in un contenitore ermetico.

Curiosità e benefici della cipolla di Tropea

La cipolla rossa di Tropea Dop è stata introdotta in Calabria dai Fenici circa 2500 anni fa ma la sua origine è sui monti dell’Iran e della Turchia e già in epoca romana era apprezzata per i suoi effetti benefici sull’apparato cardio-circolatorio. Oggi la maggiore produzione si concentra fra Capo Vaticano, Joppolo e Briatico dove le sostanze contenute nei terreni e la stabilità del microclima durante l’inverno le conferiscono una particolare dolcezza. La cipolla rossa di Tropea è ottima per impreziosire piatti freddi, ideale per le insalate di pomodori, origano, olive e peperoncino, perfetta per le frittate, i soffritti e le zuppe; si combina bene con le patate e la carne e si unisce ad hoc col peperoncino e nella preparazione dei sughi. Ma possiamo dimenticare le confetture e le marmellate di cipolla da gustare insieme ai formaggi semi-stagionati? Oltre a saper dare gusto a mille ricette diverse la cipolla di Tropea è considerata un elisir di lunga vita perché previene i disturbi cardiovascolari, ha proprietà antibiotiche e antiossidanti e contiene tioli, composti organici naturali che contrastano l’accumulo di lipoproteine nel sangue; possiede anche proprietà diuretiche ed è benefica per l’ipertensione.

Il consiglio della zia

Vi propongo una variante ancora più ricca nella quale alle fettine di arancia si aggiungono acciughe, pinoli tostati e uvetta; per accompagnare queste insalate è ideale una fetta di pane casereccio calabrese. Voglio suggerirvi anche un primo inconsueto ma straordinario: la pasta al limone con le cipolle rosse di Tropea. Questa ricetta è veloce ed altrettanto facile da realizzare. Tagliate a fettine sottili due cipolle e fatele appassire in padella con abbondante succo di limone ed un filo di olio d’oliva, aggiungete capperi e/o olive verdi e peperoncino fresco; fate ammorbidire le cipolle per pochi minuti fin quando acquisiranno un particolare colore rosa e aggiungete acqua di cottura se si saranno asciugate troppo; scolate in anticipo la pasta per completare la sua cottura in padella insieme al condimento. Questo primo è davvero salutare, gustoso e perfetto per le diete, parola di zia!!!