Attentato in Germania, sparatoria a Hanau: 11 vittime. Trovato morto il presunto autore e la madre, il movente è l’estremismo di destra

  • Foto di Lukas Schulze / GettyImages
    Foto di Lukas Schulze / GettyImages
  • Foto di Lukas Schulze / GettyImages
    Foto di Lukas Schulze / GettyImages
  • Foto di Lukas Schulze / GettyImages
    Foto di Lukas Schulze / GettyImages
  • Foto di Lukas Schulze / GettyImages
    Foto di Lukas Schulze / GettyImages
  • Foto di Lukas Schulze / GettyImages
    Foto di Lukas Schulze / GettyImages
  • Foto di Lukas Schulze / GettyImages
    Foto di Lukas Schulze / GettyImages
  • Foto di Lukas Schulze / GettyImages
    Foto di Lukas Schulze / GettyImages
/

Attentato in Germania, sparatoria di Hanau: il bilancio della tragedia

E’ di 11 vittime e diversi feriti il bilancio delle sparatorie avvenute verso le 22:00 di ieri, 19 febbraio, ad Hanau in Assia, circa 20 chilometri a est di Francoforte sul Meno. Il presunto autore e’ stato trovato senza vita dagli agenti del Commando operazioni speciali (Sek) della polizia che hanno fatto irruzione nel suo appartamento. Nell’abitazione, e’ stato rinvenuto un secondo cadavere. Come riferisce il quotidiano “Sueddeutsche Zeitung”, nella tarda serata di ieri, Hanau e’ stata teatro di due sparatorie in due diversi bar dove si fuma il narghile’, una a Heumarkt nel centro della citta’ e l’altra in Kurt Schumacher Platz, nel quartiere di Kesselstadt. Questi locali sono spesso gestiti e frequentati da immigrati arabi o turchi. Secondo il quotidiano “Bild”, le vittime di Heumarkt, alcune di origine curda, sarebbero cinque giovani e una donna. In Kurt Schumacher Platz, sono state uccise altre quattro persone. La polizia continua a indagare sul movente della sparatoria, sull’identita’ delle persone uccise e dell’autore, che avrebbe lasciato una lettera e un filmato in cui spiega le ragioni del gesto. Da tempo, la polizia tedesca ha avviato le indagini sui bar dove si fuma il narghile’, spesso utilizzati dai clan della criminalita’ organizzata araba e turca per attivita’ di riciclaggio di denaro.

Attentato in Germania, sparatoria di Hanau: il movente è l’estremismo di destra

E’ l’estremismo di destra il movente della sparatoria che ha causato 11 vittime e diversi feriti ad Hanau in Assia. E’ quanto si apprende da una lettera lasciata dall’autore della sparatoria, trovato privo di vita nella propria abitazione, come riferisce oggi il quotidiano “Bild”. Nell’appartamento e’ stato rinvenuto un secondo cadavere. La sparatoria di Hanau ha coinvolto due diversi bar dove si fuma il narghile’, uno a Heumarkt nel centro della citta’ e l’altra in Kurt Schumacher Platz, nel quartiere di Kesselstadt. Questi locali sono spesso gestiti e frequentati da immigrati turchi o arabi. Secondo il quotidiano “Bild”, le vittime di Heumarkt, alcune di origine curda, sarebbero cinque giovani e una donna. In Kurt Schumacher Platz, sono state uccise alte quattro persone.

Attentato in Germania, sparatoria di Hanau. Il killer ha scritto: “annientare alcuni popoli”

Gli inquirenti hanno ritrovato un video e uno scritto dello stragista di Hanau: Tobias R., avrebbe scritto che alcuni popoli, che non si possono piu’ espellere dalla Germania, devono essere annientati. E’ quello che scrive Bild on line, riferendo del movente che avrebbe spinto l’uomo a sparare all’impazzata davanti a due locali di narghile’ della citta’ dell’Assia tedesca. Dopo aver commesso il fatto il killer e’ stato trovato morto in casa sua.

Attentato in Germania, sparatoria di Hanau: trovata morta anche la madre del killer

Anche la madre del killer di Hanau e’ stata trovata morta nell’appartamento, in cui e’ stato rinvenuto poche ore fa il cadavere dell’uomo. Lo scrive la Bild on line. Secondo il tabloid, al di la’ del tedesco Tobias R, che ha rivendicato il suo gesto in uno scritto in cui si afferma che alcuni popoli vanno “annientati”, non ci sarebbero altri responsabili del fatto.