Gli atleti paralimpici nei Gruppi Sportivi Militari e nei Corpi dello Stato, la proposta di legge della deputata reggina Giusy Versace [FOTO]

/

La deputata reggina Giusy Versace è la prima firmataria della proposta di legge per il reclutamento degli atleti paralimpici: “buttiamo giù quel muro della ‘sana e robusta costituzione’ che fino ad oggi non ha consentito l’effettivo arruolamento degli atleti con disabilità”

Reclutare gli atleti paralimpici nei Gruppi Sportivi Militari e nei Corpi dello Stato. È la proposta di legge della deputata reggina Giusy Versace presentata ieri nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio insieme alla collega parlamentare messinese Matilde Siracusano.

Giusy Versace è la prima firmataria della proposta di legge con cui si chiede l’equiparazione dello status degli atleti paralimpici agli atleti cosiddetti normodotati.

Pochi sanno, che esistono delle disparità in questo ambito e che agli atleti paralimpici non sono riconosciute tutele assicurative, sanitarie, contributi o retribuzioni, come avviene invece per gli atleti normodotati né tantomeno quella preziosa opportunità , al termine della propria carriera agonistica, di scegliere se congedarsi o firmare e prendere servizio all’interno del corpo di appartenenza o del ministero competente. Con questa mia proposta di legge, prodotta grazie a studi, approfondimenti e confronti durati oltre 10 mesi, si modifica la norma e si butta giù quel muro della ‘sana e robusta costituzione’ che fino ad oggi non ha consentito l’effettivo arruolamento degli atleti con disabilità” ha dichiarato Versace.

All’incontro hanno preso parteesponenti parlamentari di ogni colore, tra cui: l’on. Maria Teresa Bellucci (FdI); l’on. Alessandra Locatelli (Lega); l’on. Maurizio Lupi (Noi con l’Italia); l’on. Lisa Noja (Italia Viva); l’on. Aldo Penna (M5s), presidente dell’intergruppo parlamentare per le Disabilità; Gianluca Abbate, Consigliere Nazionale del Notariato con delega al Sociale e al Terzo Settore e Simone Leoni, coordinatore di Forza Italia Giovani della città di Roma. Durante la conferenza è stato presentato anche il libro La disabilità non è un limite”, di Anna Adamo,  23enne di Scafati (Sa) affetta da tetraparesi spastica.  “Ringrazio la collega e amica Matilde Siracusano per avermi presentato Anna Adamo e tutti i colleghi e amici che hanno preso parte alla conferenza dando il proprio contributo a sostegno di questa iniziativa”- ha dichiarato Giusy Versace.


Segui StrettoWeb su Instagram

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE